Diritto e Fisco | Articoli

WhatsApp: adesso su iphone è a pagamento

19 Luglio 2013 | Autore:
WhatsApp: adesso su iphone è a pagamento

WhatsApp per iphone non è più gratuito: da oggi l’abbonamento annuale costa 80 centesimi.

 

WhatsApp batte cassa: il più famoso servizio di messaggistica ha cambiato regime anche per i proprietari di Iphone. Così come già avvenuto tempo fa per i proprietari di Android e Blackbarry, anche gli utenti Iphone dovranno pagare una piccola somma per utilizzare l’app: 0,99 dollari all’anno (pari a 0,80 centesimi).

Per i vecchi utenti iphone, il servizio continuerà ad essere gratuito.

I nuovi utenti, invece, quelli cioè che scaricheranno l’applicazione da oggi in poi, ogni 12 mesi dovranno versare meno di 1 euro. Una cifra più che ragionevole, tenuto conto che il primo anno è comunque gratuito.

Nonostante WhatsApp costi meno di un pacchetto di gomme da masticare, c’è chi storce il naso per il solo fatto che ciò che prima era gratuito, adesso non lo è più.

Sugli Store virtuali, tuttavia, non mancano alternative più o meno note: Viber (che consente anche le chiamate gratuite), Facebook Messenger, ChatOn.

Una cosa è comunque certa: sembra che l’era degli sms stia volgendo al termine, soppiantata dalla messaggistica istantanea di cui WhatsApp è attualmente leader mondiale.

Segno inequivocabile di tale sorpasso sono i dati statistici: nel 2012 sono stati inviati ogni giorno 19 miliardi di messaggi via chat, contro i 17,6 miliardi di sms.

Forse solo IPhone è riuscito a creare un sistema simile con gli I-message, che, alla fine, non sfruttano anch’essi la rete telefonica, ma la connessione ad internet e, pertanto, non sono a pagamento.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube