Politica | News

Chi è la suora «sardina» contro Salvini

20 Novembre 2019 | Autore:
Chi è la suora «sardina» contro Salvini

Suor Giuliana Galli si è unita ai ragazzi che manifestano in tutta Italia contro Salvini: «Non c’entrano i partiti ma i diritti umani».

Da mesi sembra che per lui la Madonna abbia preso il posto di Alberto da Giussano. A momenti esibiva più il Rosario che la spilla con l’immagine del leggendario guerriero della battaglia di Legnano, simbolo della Lega dai tempi di Umberto Bossi. Ma questo non ha convinto tutto il mondo cattolico. Nemmeno chi proprio nelle mani della Vergine Maria ha consegnato la propria vita. Il colmo sarebbe trovare una suora che partecipa a una manifestazione cosiddetta «di sinistra». Una suora «sardina» contro Salvini.

C’è. E si chiama suor Giuliana. Sardina non perché arrivi dalla Sardegna (battutaccia) ma perché ha aderito al movimento civico che ha debuttato a Bologna per sfidare il capo del Carroccio e che ha preso il largo nel Paese.

Suor Giuliana Galli è stata vicepresidente della Compagnia di San Paolo e anima della onlus Mamre che lavora con rifugiati e richiedenti asilo e soccorre vittime di violenza ridotte in schiavitù. «Mi piace il pensiero di questi giovani che vogliono contrastare un certo modo di pensare pugnace e violento», ha raccontato alla nostra agenzia Adnkronos.

La religiosa, da sempre in prima linea nell’aiuto a chi soffre e grande conoscitrice di alta finanza, racconta di essere stata contattata da un’amica sui social e di avere aderito immediatamente al pensiero portato avanti dalle «sardine». Non si schiera suor Giuliana: «Qui non c’entra l’appartenenza ai partiti, il buono del movimento è il pensiero di parole dette bene, in connessione con i diritti umani riconosciuti a e da tante persone che sono sul nostro territorio e che fino ad oggi sono state piuttosto silenziose».

La suora parla della realtà che vede intorno a sé oggi e che la spaventa: «C’è un razzismo dilagante. Se penso poi alle offese a persone come Ilaria Cucchi e al fratello, a Liliana Segre che hanno vissuto tragedie e, arrivati ad un momento particolare della loro vita, sono stati sbeffeggiati con parole e atteggiamenti poco umani. Siamo davanti a situazioni anche poco cristiane – continua suor Giuliana – al di là di esibiti simboli cristiani. C’è una discrepanza tra un modo di parlare e di agire che contrasta quasi radicalmente con quello che è il messaggio umano e cristiano». Sorella, sta parlando di Salvini? «Io quella persona non la menziono neanche per sogno perché tutte le volte che si parla di qualcuno gli si dà spazio».

La religiosa ha aderito al movimento delle «sardine» perché «diffonde un senso di pulizia e armonia, è positivo. È il non violento e molto altro che le sardine portano alla luce. In questo momento – ooserva suor Galli – la piazza delle sardine vorrebbe fare emergere dei valori fondamentali contro il razzismo, il nazifascismo nero e brutto, contro tutto ciò che è disumano. Certe parole buttate al vento sono davvero brutali, fanno male. Che poi qualcuno dei partiti sia sulla piazza e possa imparare che c’è un altro modo per investire nel partito, ben venga. In fondo c’è politica tra le “sardine”, parlano di ‘polis’ e fanno bene a farlo evidenziando il colore umano. È questo che mi spinge a partecipare».



3 Commenti

  1. Stiamo veramente rasentando il fondo, ci vuole anche che ci mettono le Suore a manifestare in piazza pur di non perdere gli adepti oltre hai partiti politici, scommetto che se i Governi non versassero più i contributi x gli immigrati e facessero pagare le tasse come tutti gli essere umani sugli immobili, entrerebbero immediatamente sul mercato degli affitti o delle locazioni creando un calmiere dei costi che verrebbero abbordabili per tutti

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube