Detassare i premi produttività dei dipendenti pubblici

21 Novembre 2019
Detassare i premi produttività dei dipendenti pubblici

Detassazione con aliquota Irpef agevolata al 10%: bonus fino a mille euro l’anno per i dipendenti pubblici con reddito annuo fino a 80 mila euro. 

Detassazione del 10% dei premi di risultato per un massimo di 1.000 euro all’anno per i dipendenti pubblici con reddito annuo fino a 80 mila euro lordi. E’ quanto prevede un emendamento del governo alla legge di bilancio, reso noto dall’agenzia stampa Adnkronos, che cerca di ridurre il gap tra gli incentivi per la produttività previsti per i lavoratori pubblici e quelli per i lavoratori privati.

In particolare, la misura di “protezione sociale” punta all’applicazione di una aliquota agevolata al 10% in luogo dell’aliquota marginale Irpef del 33,76% (in media ponderata).

La misura comporterebbe un minor gettito fiscale di poco superiore a 400 milioni di euro calcolato su 2,5 milioni di statali. Tuttavia, si stima un onere non superiore a 71 milioni di euro annui, per ciascuno dei due anni 2018 e 2019. La norma, come si legge nella relazione tecnica, potrebbe essere proposta, in una prima fase sperimentale, con un plafond di monte salari di produttività che godrebbe del beneficio fiscale quantificato in 300 milioni di euro l’anno.

Inoltre, poiché il beneficio fiscale della misura discende dalla differenza tra l’aliquota marginale del 33,76% e aliquota agevolata del 10%, al fine di determinare l’onere è necessario applicare tale differenza del 23,76% al plafond di monte salari di produttività, fissato in 300 milioni.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube