Diritto e Fisco | Articoli

Pensione: blocco dell’adeguamento dei requisiti sino al 2022

22 Novembre 2019 | Autore:
Pensione: blocco dell’adeguamento dei requisiti sino al 2022

Requisiti per il pensionamento congelati sino al 31 dicembre 2022: nessun adeguamento alla speranza di vita.

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Mef, di concerto con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali [1], sull’adeguamento agli incrementi della speranza di vita dei requisiti di accesso alla pensione, per il biennio 2021- 2022. Quali requisiti per la pensione sono previsti dal 2021?

Per rispondere alla domanda, bisogna innanzitutto tener presente che, a partire dal 2021, l’aspettativa di vita è calcolata considerando la media del biennio immediatamente precedente, confrontata con la media del biennio ancora anteriore.

L’eventuale aumento della speranza di vita determina un proporzionale incremento dei requisiti per la pensione collegati all’aspettativa di vita, relativamente al biennio di riferimento. La diminuzione della speranza di vita media, invece, non determina un alleggerimento dei requisiti per la pensione: il decremento viene sottratto dall’eventuale futuro incremento riscontrato nella verifica per il biennio successivo.

In parole semplici, quando la speranza di vita diminuisce non c’è un calo dell’età pensionabile (o degli altri requisiti collegati all’aspettativa di vita), ma solo un congelamento dei requisiti. Nessun aumento dei requisiti per la pensione anche quando si registra un incremento inferiore a un mese.

Questo è ciò che si è verificato per il biennio 2021-2022: l’aumento della speranza di vita media riscontrato dall’Istat è stato inferiore al mese, per cui sino al 31 dicembre 2022 i requisiti per la pensione rimarranno gli stessi.

In altre parole, il decreto Mef prevede, in merito alla pensione, blocco dell’adeguamento dei requisiti sino al 2022.

L’adeguamento dei requisiti per il pensionamento collegati alla speranza di vita continuerà comunque a essere verificato ogni due anni: pertanto, i requisiti di età o di contribuzione connessi all’aspettativa di vita media potrebbero aumentare dal 1° gennaio 2023.

Ma quali sono, ad oggi, i requisiti per la pensione? Quali condizioni sono collegata alla speranza di vita? Ad aumentare è soltanto l’età pensionabile, oppure aumentano anche gli anni di contributi richiesti?

In linea generale, se per il pensionamento è richiesto sia un requisito di età minima, che un requisito minimo di contribuzione, ad essere connessa all’aspettativa di vita è solo l’età pensionabile, come avviene per la pensione di vecchiaia. Se, invece, per ottenere il trattamento è richiesto il solo requisito contributivo, è quest’ultimo ad essere periodicamente adeguato.

Facciamo ora un breve punto della situazione sui requisiti relativi alle principali tipologie di pensione, e vediamo quali sono le condizioni da adeguare all’aspettativa di vita media.

Requisiti per la pensione sino al 31 dicembre 2022

Nella seguente tabella, osserviamo i requisiti per la pensione validi sino al 31 dicembre 2022, e quali di questi requisiti potranno subire gli adeguamenti alla speranza di vita a partire dal 1° gennaio 2023.

Pensione
Contributi richiesti (anni)
Età richiesta (anni) e ulteriori requisiti
Quale requisito è periodicamente adeguato alla speranza di vita
Vecchiaia ordinaria 20

(15 per beneficiari delle cosiddette  Deroghe Amato)

·  67

·  66 anni e 7 mesi per gli addetti ai lavori gravosi non beneficiari di  Ape sociale  contributi

Età
Vecchiaia ordinaria per chi ha diritto al calcolo interamente contributivo della pensione 20 ·  67

·  Assegno superiore a 1,5 volte l’assegno sociale, cioè superiore a 686,99 euro, per chi non possiede versamenti accreditati entro il 31 dicembre 1995

Età
Vecchiaia contributiva

(solo per chi ha diritto al calcolo interamente contributivo della pensione)

5 ·  71 Età
Vecchiaia anticipata per invalidità 20

(15 per beneficiari delle cosiddette Deroghe Amato)

·  61 uomini

·  56 donne

·  Finestra (periodo di attesa) pari a 12 mesi

·  Condizioni più favorevoli per i non vedenti

Età
Vecchiaia in regime di cumulo 20

Presso casse diverse

·  67

·  la quota di pensione maturata presso la gestione dei liberi professionisti è liquidata alla maturazione del più severo requisito di età previsto dalla singola cassa

·  Ulteriori requisiti previsti dai singoli ordinamenti, o per la categoria di appartenenza

Età
Vecchiaia in regime di totalizzazione 20

Presso casse diverse

·  66

·  Ulteriori requisiti previsti dai singoli ordinamenti, o per la categoria di appartenenza

·  Finestra pari a 18 mesi

Età
Pensione anticipata ordinaria 42 anni 10 mesi (uomini)

41 anni 10 mesi (donne)

Anche cumulati presso casse diverse

3 mesi finestra Contribuzione
Quota 100 38

Anche cumulati presso casse diverse, escluse le gestioni dei liberi professionisti

·  62

·  6 mesi finestra (dipendenti pubblici)

·  3 mesi finestra (altri lavoratori)

·  Ulteriori requisiti previsti dai singoli ordinamenti, o per la categoria di appartenenza

Non adeguabile-

La sperimentazione finisce il 31 dicembre 2021

Pensione anticipata precoci 41

Anche cumulati presso casse diverse

·  3 mesi di finestra

·  Appartenere a specifiche categorie tutelate

·  Possedere 12 mesi di contributi da effettivo lavoro accreditati prima del 19° anno di età

·  Possedere almeno un contributo obbligatorio al 31 dicembre 1995

Contribuzione
Pensione anticipata contributiva 20 ·  64

·  assegno superiore a 2,8 volte l’assegno sociale,

Età
Pensione di anzianità totalizzazione 41

Presso gestioni diverse

·  Finestra di 21 mesi

·  Ulteriori requisiti previsti dai singoli ordinamenti, o per la categoria di appartenenza

Contribuzione
Opzione donna 35

entro il 31.12.2019

·  59 anni entro il 31.12.2019 (autonome)

·  58 anni entro il 31.12.2019 (dipendenti)

·  Finestra di 18 mesi per le autonome e di 12 mesi per le dipendenti

Si tratta di una misura sperimentale che deve essere confermata da un apposito provvedimento normativo
Ape sociale 30 o 36 anni

(sino a 2 anni in meno per le donne con figli)

·  63

·  Appartenere a specifiche categorie tutelate

Si tratta di una misura sperimentale che deve essere confermata da un apposito provvedimento normativo- non è una pensione
Ape volontario 20 ·  63

·  Requisito per la pensione di vecchiaia maturato entro 3 anni e 7 mesi

Età- Si tratta di una misura sperimentale che deve essere confermata da un apposito provvedimento normativo- non è una pensione
Isopensione 35 anni e 10 mesi (uomini)

34 anni e 10 mesi (donne)

(7 anni in meno rispetto ai requisiti richiesti per la pensione anticipata)

·  60

·  (7 anni in meno rispetto ai requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia)

·  Lavoratori in esubero di aziende con almeno 15 dipendenti che sottoscrivono appositi accordi sindacali

·  Raggiungere i requisiti per la pensione di vecchiaia o anticipata ordinarie entro 7 anni

Età o contribuzione-

È una prestazione di accompagnamento alla pensione i cui requisiti dipendono dalla pensione conseguibile, di vecchiaia o anticipata ordinarie

Assegno straordinario 35 anni e 10 mesi (uomini)

34 anni e 10 mesi (donne)

(7 anni in meno rispetto ai requisiti richiesti per la pensione anticipata)

·  60

·  (7 anni in meno rispetto ai requisiti richiesti per la pensione di vecchiaia)

·  Lavoratori in esubero di aziende che aderiscono a specifici fondi

·  Raggiungere i requisiti per la pensione di vecchiaia o anticipata ordinarie entro 7 anni

Età o contribuzione-

È una prestazione di accompagnamento alla pensione i cui requisiti dipendono dalla pensione conseguibile, di vecchiaia o anticipata ordinarie

Prepensionamento quota 100 38

entro il 31.12.2021

·  62

·  entro il 31.12.2021

·  Lavoratori in esubero di aziende che aderiscono a specifici fondi

·  Raggiungere i requisiti per la Quota 100 entro il 31.12.2021

Non adeguabile-

La sperimentazione finisce il 31 dicembre 2021

Lavori usuranti e notturni 35 ·  61 anni e 7 mesi

·  Quota pari a 97,6

·  Se l’interessato possiede anche contributi da lavoro autonomo, i requisiti sono aumentati di un anno. Hanno diritto alla pensione d’anzianità anche i lavoratori adibiti a turni notturni, ma le quote sono differenti a seconda del numero di notti lavorate nell’anno

Età e quota.

Per approfondire:

Tutte le pensioni di vecchiaia;

Tutte le pensioni anticipate e di anzianità

note

[1] Mef, Mlps, decreto 5 novembre 2019.

Autore immagine: 123rf.com.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube