Diritto e Fisco | Articoli

Controllo soldi su postepay

24 Novembre 2019 | Autore:
Controllo soldi su postepay

Come verificare quanti soldi ci sono sulla postepay? Come ottenere il saldo finale e l’estratto conto? Come registrarsi sul sito delle Poste italiane?

La moneta elettronica sta pian piano sostituendo quella cartacea tradizionale. Ciò sta accadendo un po’ perché è lo Stato, per motivi di tracciabilità, a imporci di non usare il contante e di utilizzare altri metodi di pagamento (assegni, bonifici, ecc.), un po’ perché è impossibile negare la comodità del pagamento mediante l’utilizzo di una semplice carta. Inoltre, la moneta elettronica è (relativamente) più sicura di quella cartacea, visto che non può esserci sottratta dal portafogli (il ladro non potrebbe accedere al danaro senza la password). Tra le tessere che gli istituti di credito rilasciano al fine di consentirci il pagamento con moneta elettronica c’è la postepay. Con questo articolo vorrei spiegarti come funziona il controllo dei soldi sulla postepay.

Mettiamo il caso che un tuo familiare che abita distante debba inviarti dei soldi; per evitare bonifici e vaglia, gli dai il tuo codice fiscale e il numero della postepay affinché proceda all’accredito. Dopo qualche giorno, vuoi verificare se i soldi sono stati effettivamente accreditati sulla tua carta. Come fare? In che modo si controllano i soldi che ci sono sulla Postepay? Scopriamolo insieme.

Cos’è la Postepay?

La Postepay è una tessera plastificata equiparabile per dimensioni alla carta di credito. La differenza tra la classica carta di credito bancaria e la postepay sta nel fatto che, mentre la prima si poggia su un conto corrente, la seconda è una carta prepagata, cioè uno strumento di pagamento che consente di operare solamente se prima vi sono stati accreditati dei soldi.

La Postepay, quindi, non necessita di un conto presso le poste: è sufficiente attivare la procedura per il rilascio affinché se ne possa avere una. Non occorre nessun deposito o conto corrente: nella Postepay ci saranno i soldi che si deciderà di versarvi.

Postepay: come controllare i soldi alle poste?

Il primo modo per poter controllare quanti soldi ci sono sulla postepay è quello di recarsi presso qualsiasi ufficio postale. Una volta qui, non bisognerà fare altro che inserire la propria tessera postepay all’interno del pos che c’è presso ogni sportello postale e poi digitare il proprio codice pin.

Al termine dell’operazione, il dipendente che c’è allo sportello prenderà visione di quanti soldi ci sono sulla Postepay; è tuo diritto chiedere che ti venga stampato il saldo finale, oppure l’intero estratto conto.

Postepay: come controllare i soldi da casa?

Anziché recarti presso un ufficio postale, potresti tranquillamente effettuare il controllo dei soldi che ci sono sulla Postepay direttamente da casa: ti basta avere un computer e una connessione internet.

La prima cosa da fare è registrarsi sul sito internet delle poste; dovrai inserire i tuoi dati anagrafici (nome, cognome e codice fiscale), immettere le credenziali (nome e password) e accettare le condizioni sulla riservatezza.

Dovrai poi scegliere una password riservata e, per ragioni di sicurezza che ti spiegherò di qui a un istante, inserire il tuo numero di cellulare.

Se avrai eseguito correttamente questi facili passaggi, potrai accedere alla tua area personale (quella che, con terminologia riferibile soprattutto alle banche, viene definita home banking) ove troverai le postepay collegate di cui sei titolare.

Giunto a questo punto, dovrai selezionare la postepay che ti interessa per accedere al saldo, cioè per visualizzare quanti soldi ci sono sulla carta prepagata. Ma non solo: la pagina che ti si apre ti consentirà di controllare tutte le ultime operazioni compiute per mezzo della carta prepagata. In altre parole, avrai accesso non solo al saldo finale, ma anche all’estratto conto. Sarai poi libero di scegliere se stampare l’estratto oppure salvarlo sul tuo pc (download).

La password temporanea postepay

Per ragioni di sicurezza, ogni volta che accederai alla tua area personale sul sito delle Poste italiane ti verrà chiesto di inserire la password temporanea che ti verrà inviata direttamente sul numero di cellulare abbinato alla Postepay.

Come ricordato nel paragrafo precedente, al momento della registrazione al sito ufficiale delle Poste italiane ti viene chiesto di inserire un numero di cellulare sul quale, ogni volta che accederai all’area personale, ti verrà inviato un codice che dovrai inserire per confermare la tua identità.

Si tratta di una password temporanea perché si modifica ogni volta: in pratica, a ogni accesso ti verrà chiesto di confermare la tua identità inserendo il codice che ti verrà trasmesso mediante sms. Il codice è composto di sei numeri che andranno inseriti nella schermata che ti apparirà in internet; avrai al massimo tre tentativi per poter accedere.

Ad ogni accesso, dunque, ti verrà inviato un sms contenente un codice di sei cifre che costituisce la password temporanea da utilizzare, in aggiunta a quella da te inizialmente scelta, per poter accedere alla carta prepagata.

Come verificare i soldi sulla Postepay con il cellulare?

Infine, poiché lo smartphone ha praticamente soppiantato il tradizionale computer, le Poste italiane ti consentono di poter controllare i soldi sulla Postepay anche mediante cellulare: devi solamente scaricare l’apposita app postepay, la quale ti consentirà di effettuare tutte le operazioni sopra descritte direttamente dal tuo smartphone, ovunque tu ti trovi. Potrai effettuare il download dell’app di Postepay cliccando qui.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube