Diritto e Fisco | Articoli

Violenza sulle donne: mutui sospesi per le vittime

25 Novembre 2019
Violenza sulle donne: mutui sospesi per le vittime

Abi e le organizzazioni sindcali sostengono le vittime di violenza di genere attraverso la sospensione della quota capitale dei mutui e dei prestiti.

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, è stato sosttoscritto un Protocollo d’intesa tra l’Abi e i sindacati di settore per fornire un aiuto concreto alle donne vittime di violenza di genere. Il direttore generale dell’Abi, Giovanni Sabatini, ha sottolineato che “Con il protocollo sottoscritto oggi, Abi e i Sindacati di settore hanno voluto fornire una concreta forma di sostegno alle vittime di questo inaccettabile problema sociale”.

E’ quanto si legge in una nota che La Legge per Tutti ha appena ricevuto dall’agenzia di stampa Adnkronos. Si precisa che “le banche e gli intermediari finanziari che aderiranno al Protocollo si impegnano a sospendere il pagamento della quota capitale dei mutui e dei prestiti con il corrispondente allungamento del piano di ammortamento per un periodo massimo di 18 mesi”.

Come spiega la nota dell’Abi, “si tratta di un’ulteriore testimonianza della sensibilità delle Parti sociali del settore del credito su questo delicato argomento, in continuità con quanto già realizzato nel 2017 con l’accordo sindacale che ha incrementato il congedo a disposizione delle vittime di violenza di genere e nel 2019 con la Dichiarazione congiunta in materia di contrasto alle molestie e violenze di genere sui luoghi di lavoro”.

Abi e organizzazioni sindacali hanno in tal modo sottolineato l’importanza fondamentale della difesa del rispetto e della dignità delle donne, proseguendo nel percorso avviato già con il Protocollo 16 giugno 2004 sullo sviluppo sostenibile e compatibile del mondo bancario finalizzato al rispetto dei diritti umani fondamentali e del lavoro, contrastando ogni forma di discriminazione basata su razza, nazionalità, sesso, età, disabilità, opinioni politiche e sindacali. L’accordo di oggi è così un contributo anche alla diffusione di una cultura in tal senso. L’associazione, nell’auspicare l’ampia adesione delle banche e degli intermediari, sottolinea l’importanza che ciascuna richiesta di sospensione sia valutata con la massima attenzione e sensibilità, in coerenza con lo spirito dell’iniziativa”, conclude la nota.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube