Diritto e Fisco | Articoli

Trasferire soldi da conto corrente a Postepay

26 Novembre 2019 | Autore:
Trasferire soldi da conto corrente a Postepay

Ricarica carta prepagata Poste italiane: come funziona? Si può ricaricare una Postepay utilizzando un conto bancario? Come fare bonifico con Postepay evolution?

La facilità con cui oggi è possibile aprire un conto corrente presso un istituto di credito, oppure chiedere il rilascio di strumenti di pagamento come le carte di credito e gli assegni, permette alle persone di avere più conti presso diverse banche: ecco allora vedere alcuni individui sfoggiare un numero impressionante di carte di credito, di tessere una diversa dall’altra. Lo stesso oramai accade per i clienti delle Poste italiane: Bancoposta e carte prepagate sono le preferite di tanti italiani. Con questo articolo voglio riferirmi proprio a te, a te che sei in possesso sia di un conto bancario che di una Postepay; come trasferire i soldi da conto corrente a Postepay?

Come saprai, la Postepay è la carta prepagata rilasciata in esclusiva dalle Poste italiane: come ti spiegherò, il vantaggio della Postepay è che non è necessario avere un conto presso le poste. Oltre a questo, ciò che ha reso tanto popolare la carta prepagata delle poste è la sua semplicità di ricarica: basta davvero poco per poter mettere dei soldi su una Postepay, senza esserci nemmeno bisogno di recarsi presso un istituto di credito. Inoltre, con l’avvento della prepagata munita di codice Iban, oggi è possibile ricaricare la Postepay anche mediante bonifico. Dunque, hai tutti le informazioni necessarie per poter leggere questo articolo che riguarda, come anticipato, come trasferire soldi da un conto corrente a una Postepay.

Cos’è la carta Postepay?

Cominciamo il nostro discorso spiegando meglio cos’è una Postepay. Come anticipato nell’introduzione, la Postepay è una carta prepagata, nel senso che su di essa è possibile “caricare” il danaro che si vuole a prescindere dalla titolarità di un conto.

In altre parole, la carta prepagata (e tale è la Postepay) è un tipo di carta di pagamento il cui credito non è detratto dal conto corrente, ma è detratto direttamente dai fondi correnti ricaricati sulla carta. Dunque, per attivare una Postepay non occorre avere un conto alle Poste: è sufficiente recarsi allo sportello, pagare un piccolo costo di attivazione e ottenere il rilascio della tessera (sigillata in una busta) e del codice pin (contenuto in altra busta).

Altro vantaggio della Postepay è che non occorre sostenere alcun costo annuale di gestione: avere una Postepay ha un costo iniziale di soli dieci euro.

Postepay: a cosa serve?

A cosa serve una Postepay? Devi sapere che con questa carta prepagata è possibile fare acquisti in Italia e all’estero, nonché sui siti internet convenzionati Visa.

La Postepay sostanzialmente fa le veci di una normale carta di credito, poiché si sostituisce alla classica carta moneta. Lo svantaggio rispetto alla carta di credito è che, non poggiandosi su un conto, puoi prelevare solamente nei limiti di ciò che ci hai caricato; il vantaggio, però, è di poter prelevare presso tutti gli sportelli Atm delle Poste italiane (praticamente presenti ovunque), oltre che presso i bancomat che accettano Visa e Visa Electron.

Postepay evolution: cos’è?

Prima di passare a vedere quali come trasferire soldi da conto corrente a Postepay, devo necessariamente parlarti di un’altra carta prepagata che, in buona sostanza, rappresenta un potenziamento della Postepay standard di cui ti ho parlato sinora; mi riferisco alla Postepay evolution. Cos’è?

La Postepay evolution è una carta prepagata ricaricabile emessa dalle Poste Italiane; rispetto alla Postepay standard, però, è possibile effettuare tutte le principali operazioni bancarie: accredito dello stipendio, bonifici e domiciliazione delle utenze.

Per accreditare lo stipendio e ricevere bonifici sulla carta, basta comunicare l’Iban a chi dovrà effettuare l’accredito. Ed infatti, la Postepay evolution è munita non soltanto del numero identificativo della carta, ma anche del codice Iban per mezzo del quale sarà possibile realizzare le classiche operazioni bancarie.

Per accreditare lo stipendio e ricevere bonifici sulla carta, basta comunicare l’Iban a chi dovrà effettuare l’accredito. Inoltre, la postepay evolution è dotata di tecnologia contactless: nei negozi dotati di Pos è possibile pagare, per spese inferiori o uguali a venticinque euro, avvicinando semplicemente la carta al dispositivo Pos, senza digitare alcun codice pin o firmare la ricevuta.

Il costo di emissione di PostePay Evolution è di cinque euro, con una ricarica minima di quindici euro. Il canone annuo di questa carta prepagata ammonta a dodici euro.

Si possono trasferire soldi da conto corrente a Postepay?

Veniamo ora all’argomento principale del nostro articolo: come trasferire soldi da conto corrente a Postepay? A questa domanda non si può rispondere se prima non si risolve un altro quesito: è davvero possibile trasferire denaro dal conto alla carta prepagata Postepay?

La risposta a questo quesito dipende dal tipo di carta Postepay: mentre la Postepay evolution, essendo munita di codice Iban, consente facilmente di poter trasferire soldi da un conto bancario alla carta prepagata, la Postepay standard può ricevere ricariche solamente da un conto corrente postale, cioè da un conto BancoPosta. Approfondiamo questi argomenti.

Come ricaricare una Postepay standard?

Esistono molteplici modi per poter ricaricare una Postepay standard; come vedremo, però, non è possibile trasferire soldi da un conto bancario alla Postepay classica. La Postepay standard (quella di colore giallo, per intenderci), può essere ricaricata:

  • all’ufficio postale, con versamento in contanti, con un’altra carta Postepay, con una carta Postamat Maestro o con un’altra carta Bancoposta abilitata;
  • agli sportelli automatici (ATM) Postamat, mediante utilizzo di un’altra carta Postepay, di un’altra carta BancoPosta o di una carta di pagamento aderente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, Mastercard e Maestro;
  • mediante Paypal, associando la carta prepagata al conto Paypal;
  • mediante trasferimento di soldi da conto BancoPosta online. In pratica, se hai un conto corrente postale (denominato conto BancoPosta), puoi accedere online alla tua area riservata (home banking) e disporre una ricarica a favore di una carta prepagata Postepay.

Dunque, si possono trasferire soldi da conto corrente a Postepay standard, ma solo tramite conto corrente postale, cioè mediante il conto BancoPosta.

Trasferire soldi da conto bancario a Postepay evolution

La Postepay evolution, cioè la carta prepagata di colore nero munita di codice Iban, può essere ricaricata esattamente negli stessi modi della Postepay standard; a queste modalità, però, si aggiunge quella fondamentale costituita dai bonifici provenienti da conto corrente bancario.

Come detto nel precedente paragrafo, mentre la Postepay standard è ricaricabile solamente da conto corrente postale (conto BancoPosta), la Postepay evolution può ricevere accrediti anche tramite bonifici provenienti da altri conti bancari.

Dunque, se sei titolare di una Postepay Evolution sappi che puoi ricaricarla utilizzando il tuo conto bancario: ciò che devi fare è semplicemente disporre un bonifico a favore della carta prepagata. Niente di più facile; d’altronde, se ci pensi, la Postepay evolution è nata proprio per consentire di fare e ricevere bonifici, da conti correnti o da altre Postepay evolution.

Per trasferire soldi da un conto bancario a una Postepay evolution devi accedere al tuo conto corrente collegandoti a internet e digitando le credenziali richieste (solitamente bisogna inserire un codice identificativo, una password ed un ulteriore codice temporaneo).

Una volta effettuato l’accesso, posizionati sull’area destinata ai pagamenti, seleziona la voce per disporre un bonifico ordinario e compila il modulo che ti viene proposto inserendo il nome del beneficiario, il codice Iban della carta prepagata Postepay evolution, l’importo del bonifico (quindi la cifra che vuoi trasferire sulla tua Postepay per incrementare il saldo), la data di esecuzione (puoi anche lasciare quella impostata di default che dovrebbe corrispondere al primo giorno lavorativo utile) e la causale (ad esempio, Ricarica Postepay).

Se sul tuo smartphone o sul tuo tablet hai provveduto a scaricare ed installare l’applicazione offerta dalla tua banca per la gestione del conto online puoi fare tutto anche direttamente da li. I passaggi da compiere sono tutto sommato gli stessi di quelli che ti ho indicato in precedenza.

Trasferire soldi da Postepay a Postepay: si può?

Così come è possibile Trasferire soldi da conto corrente a Postepay (e, per la precisione, trasferire soldi da conto corrente postale a Postepay standard e da conto corrente bancario a Postepay evolution), è ovviamente possibile ricaricare una Postepay Evolution effettuando un bonifico da altra Postepay evolution.

Se, dunque, sei titolare di due carte prepagate Postepay evolution, allora puoi andare in soccorso della prepagata “più debole” ricaricandola mediante bonifico da effettuarsi con altra Postepay evolution.

Il meccanismo è lo stesso di quello visto nel paragrafo superiore: ti basterà accedere alla tua area personale, selezionare l’area destinata ai pagamenti e disporre un bonifico che abbia come beneficiario il codice Iban della Postepay evolution che vuoi ricaricare.

Trasferire soldi da Postepay a conto corrente

Se è possibile trasferire soldi dal conto corrente alla Postepay, è possibile fare anche il contrario? Si possono trasferire soldi sul conto corrente solamente se si è in possesso di una Postepay evolution, sempre mediante l’utilizzo del bonifico.

Tra le varie funzioni di Postepay, Poste Italiane non ha inserito la possibilità di trasferire denaro dalla carta prepagata standard al conto bancario: ciò non è possibile né verso i conti del gruppo Poste (BancoPosta o BancoPosta Click), né verso i conti di istituti bancari terzi.

Ciò vale a meno che non si abbia una Postepay evolution con cui fare un bonifico a favore di un conto bancario; l’operazione è sempre la stessa: bisogna accedere alla propria area personale, inserire nome utente e password; inserire la password temporanea inviata a mezzo sms sul numero di cellulare indicato al momento della registrazione; selezionare l’area pagamenti e inserire il codice Iban del conto bancario su cui si vuole effettuare il pagamento.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube