Politica | News

Plastic tax verso il rinvio?

26 Novembre 2019
Plastic tax verso il rinvio?
Il ministro dello Sviluppo Patuanelli alla commissione Industria del Senato: “Va rivista, meglio rinviarla di qualche mese”. Ecco le intenzioni di Governo.
Rinvio e rimodulazione della plastic tax per diluirla nel tempo e limitarne l’introduzione nel primo periodo ad alcuni specifici prodotti fortemente impattanti sull’ambiente. E’ quanto ha chiesto il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in audizione in commissione Industria al Senato sulla norma introdotta in manovra.
“Inizialmente – spiega il ministro – la plastic tax era prevista al primo gennaio. Ho chiesto esplicitamente che fosse traslata almeno di sei mesi e visto che comunque incide probabilmente in modo troppo rapido sul nostro sistema produttivo la rimoduliamo per allungarla nel tempo e limitarne l’introduzione nel primo periodo ad alcuni specifici prodotti che sono fortemente impattanti sull’ambiente e che riguardano per esempio le plastiche non riciclabili”.
Come riporta una nota stampa dell’agenzia Adnkronos, le modifiche in preparazione da parte del Governo per modificare la plastic tax vanno verso un sostanziale dimezzamento del prelievo, attualmente a 1,1 miliardi di euro nel 2020 in base alla manovra, ed un’estensione della platea dei prodotti esentati, allargandola oltre ai compostabili anche a quelli con una parte riciclata. E’ quanto indicano fonti vicine al dossier, spiegando inoltre che gli emendamenti dei ministeri alla manovra da 200 dovrebbero passare a circa 50.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA