Diritto e Fisco | Articoli

Il governo vuol schedare i bancomat

27 Novembre 2019
Il governo vuol schedare i bancomat

I controlli sui pagamenti istituiti con la Legge di Bilancio: lo scopo è colpire l’evasione fiscale. Indirettamente, si tenta di aumentare i pagamenti tracciabili.

Si sente parlare in questi giorni di controllo sui pagamenti voluto dal governo per contrastare l’evasione fiscale. Una sorta di schedatura dei bancomat. 

L’evasione fiscale non piace a nessuno quando tocca gli altri, ma quando si tratta della nostra siamo subito pronti a giustificarla perché tanto c’è chi fa peggio. 

Che c’entra tutto questo con il controllo dei bancomat? Facciamo un recap di ciò che è successo. 

Nella Legge di Bilancio 2020, è contenuta una norma secondo cui tutte le spese sostenute con carta di credito o bancomat, bonifico o assegno, potranno godere di una serie di detrazioni fiscali. Le stesse che, sino ad oggi, erano ammesse con il semplice scontrino. Questo non toccherà le medicine in farmacia, proprio perché di solito sono gli anziani i più avvezzi alle banconote e meno propensi all’uso dei bancomat. 

Che c’è di cattivo in questo? Che molte persone, non abituate alle carte, perderanno i benefici perché abituate al vecchio contante; così, al momento della dichiarazione dei redditi, si accorgeranno di non poter più beneficiare delle detrazioni. 

Che c’è, invece, di buono? Che sono state aggiunte nuove detrazioni come quella per i lavori sulle facciate dei condomini, quelle per l’idraulico e altre contenute in una serie di emendamenti. Potrebbe essere la porta per consentire finalmente di scaricare dalle tasse le comuni spese, come quella per l’avvocato di famiglia, anche questa inserita tra gli emendamenti in parlamento. 

Sempre l’Esecutivo ha promesso una sorta di bonus Befana: restituirà una percentuale dell’Iva versata per chi pagherà con strumenti tracciabili.

Insomma, sembra che, dal 2020, la parola d’ordine di ogni pagamento sia bancomat. 

C’è chi spera che, in questo modo, alla classica domanda «le serve fattura o scontrino» il cliente ti guardi male in faccia come se gli chiedessi «vuol sniffare un po’ di droga?».

Insomma, il punto è che l’evasione da noi è tollerata, perché considerata una forma di autotutela contro lo Stato. Quando vorremo smettere di autogiustificarci?



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube