L’influenza è in anticipo: dove e chi colpisce di più

27 Novembre 2019
L’influenza è in anticipo: dove e chi colpisce di più

Più di 600 mila persone già ammalate d’influenza, l’aumento in questa settimana. Ancora non raggiunto il picco. I bimbi piccoli sono i più colpiti.

Nonostante l’inverno non sia ancora arrivato, quest’anno cresce già la diffusione dell’influenza in Italia: l’agenzia stampa Adnkronos Salute ci riporta i dati dell’ultimo bollettino stagionale della Rete Influnet dell’Istituto superiore di Sanità.

“L’attività dei virus è ai livelli di base sebbene la circolazione virale comincia ad intensificarsi in alcune regioni italiane. Il numero di casi stimati nella settimana dal 18 al 24 novembre è pari a circa 167 mila, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 642 mila casi”.

In tutte le Regioni italiane il livello di incidenza è sotto la soglia basale tranne in Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Sicilia.

Più colpiti i bimbi nella fascia di età 0-4 anni dove “l’incidenza è pari a 5,61 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 2,28, in quella 15-64 anni a 2,84 e tra le persone di età pari o superiore a 65 anni a 1,49 casi per mille assistiti”, evidenzia il report.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube