L’influenza è in anticipo: dove e chi colpisce di più

27 Novembre 2019
L’influenza è in anticipo: dove e chi colpisce di più

Più di 600 mila persone già ammalate d’influenza, l’aumento in questa settimana. Ancora non raggiunto il picco. I bimbi piccoli sono i più colpiti.

Nonostante l’inverno non sia ancora arrivato, quest’anno cresce già la diffusione dell’influenza in Italia: l’agenzia stampa Adnkronos Salute ci riporta i dati dell’ultimo bollettino stagionale della Rete Influnet dell’Istituto superiore di Sanità.

“L’attività dei virus è ai livelli di base sebbene la circolazione virale comincia ad intensificarsi in alcune regioni italiane. Il numero di casi stimati nella settimana dal 18 al 24 novembre è pari a circa 167 mila, per un totale, dall’inizio della sorveglianza, di circa 642 mila casi”.

In tutte le Regioni italiane il livello di incidenza è sotto la soglia basale tranne in Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Toscana e Sicilia.

Più colpiti i bimbi nella fascia di età 0-4 anni dove “l’incidenza è pari a 5,61 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 2,28, in quella 15-64 anni a 2,84 e tra le persone di età pari o superiore a 65 anni a 1,49 casi per mille assistiti”, evidenzia il report.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA