Diritto e Fisco | Articoli

Figli di ex coppie non sposate: come formalizzare mantenimento e incontri?

26 luglio 2013


Figli di ex coppie non sposate: come formalizzare mantenimento e incontri?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 luglio 2013



Coppie di fatto: per regolamentare l’affidamento e il mantenimento dei minori si può sempre fare un ricorso al tribunale ordinario, proprio come avviene nel caso di separazione dei coniugi.

Nel caso in cui una coppia di fatto (cioè non sposata) si separi, come si regolamentano i rapporti tra i coniugi e i figli? Come stabilire l’affidamento, la misura del mantenimento e le visite ai bambini?

Con la nascita dei figli, i genitori assumono dei precisi doveri di mantenimento regolati dal codice civile. Questi obblighi sussistono anche nel caso di coppie di fatto.

Se, però, quando si separa una ex coppia sposata, i rapporti tra i coniugi, e tra questi ultimi e i figli, vengono regolamentati dalla sentenza di separazione, che succede se, trattandosi di una coppia di fatto, non potrà intervenire alcuna sentenza di separazione?

In questi casi è possibile proporre un ricorso congiunto, da parte di entrambi i genitori al tribunale ordinario. Il ricorso andrà presentato al Presidente del Tribunale, in base alle novelle disposizioni che hanno appena riformato il diritto di famiglia.

La soluzione consigliabile – anche nell’interesse della prole – è che i genitori abbiano già trovato un accordo sulla misura del mantenimento e sulle visite ai minori. Infatti, in tal caso, il Tribunale, con rito camerale, recepirà la regolamentazione sull’affidamento dei figli stabilita dai genitori: proprio come succede con una omologa di una sentenza separazione consensuale di una coppia legata da vincolo matrimoniale.

Il provvedimento del giudice, in questo modo, tutelerà il minore, al quale viene garantito uno schema di frequentazione dei genitori, ratificato dall’autorità giudiziaria ordinaria; ma tutelerà anche i genitori nel caso di contestazioni reciproche sul regime di affidamento del figlio, cristallizzato nel provvedimento del giudice.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI