Lifestyle | News

Acqua del rubinetto, chi la beve?

28 Novembre 2019
Acqua del rubinetto, chi la beve?

Quasi la metà degli italiani la bevono sempre o quasi. Motivi: comodità, gusto, minor costo. La maggior parte però è preoccupata per i rischi di contaminazione.

L’acqua del rubinetto piace agli italiani, che la trovano comoda, economica e anche buona. Lo rileva una ricerca diffusa Aqua Italia, l’associazione costruttori trattamenti acque primarie, federata Anima Confindustria, realizzata da Open Mind Research.

Ecco i risultati riportati dall’agenzia stampa Adnkronos, su chi beve l’acqua del rubinetto: il 73,7% della popolazione italiana ha bevuto acqua del rubinetto, trattata e non, negli ultimi 12 mesi. Il trend è positivo e registra un tasso di crescita sul 2014 di oltre il 10%.

Tra chi la beve, il 44% dichiara di farlo sempre o quasi sempre. I motivi che spingono gli italiani a berla sono la comodità (31,4%), seguita dal gusto (24,3%) e dal minor costo rispetto all’acqua in bottiglia (19,2%).

Il 23,7% degli intervistati beve acqua del rubinetto anche negli esercizi commerciali e il 50,8% la berrebbe se la offrissero. Si rileva una maggiore resistenza nell’accettarla, a livello geografico, nelle aree del sud e Sicilia (30,1%) e a livello anagrafico tra gli ultra 65enni (28,6%).

Tra coloro i quali sono già abituati a bere acqua trattata al ristorante spiccano i giovani (18/24 anni) con il 27,4% delle preferenze e anche tra coloro i quali la berrebbe sono sempre i giovani i più disposti ad accettarla con il 56,2% dei consensi.

Analizzando, infine, il livello di istruzione, la beve già il 32,3% di coloro i quali hanno un livello di istruzione alto (laurea breve, laurea o dottorato) e la berrebbero nel 52,7% dei casi chi ha una licenza media inferiore.

Per la prima volta, si è indagato anche sulla preoccupazione degli italiani nei confronti della presenza di sostanze contaminanti nell’acqua del rubinetto. Il 34,7% si è dichiarato estremamente preoccupato e il 55,5% abbastanza preoccupato.

Tra coloro che hanno già un’abitudine al consumo dell’acqua potabile del rubinetto, si riscontra una preoccupazione per i contaminanti chimici più bassa della media della popolazione (14,8% vs. 34,7%). Al contrario, per coloro che abitualmente non bevono acqua del rubinetto, tale preoccupazione è molto elevata (50,3% vs. 34,7%).


note

Immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube