Tumore prostata: un test casalingo rivela se hai il cancro

29 Novembre 2019
Tumore prostata: un test casalingo rivela se hai il cancro

Il tumore prostatico viene rivelato da un nuovo test sulle urine, il Pur, che si potrà fare a casa e potrà anche prevedere la malattia in anticipo.

Ottime notizie per chi soffre di tumore alla prostata o teme di ammalarsi. Un semplice test delle urine da fare in casa potrebbe rivoluzionare la diagnosi e renderla molto più semplice e immediata, senza necessità di rivolgersi a strutture cliniche ed ospedaliere.

Il nuovo esame, che si chiamerà test Pur (acronimo in inglese di Prostate Unrine Risk) è attualmente in fase di sviluppo; utilizza campioni di urina raccolti a casa, ma le sperimentazioni compiute rivelano che è molto promettente, come spiegano all’agenzia stampa Adnkronos Salute i ricercatori dell’Università dell’East Anglia (Uea) e del Norfolk and Norwich University Hospital, in uno studio apparso sulla pubblicazione scientifica ‘BioTechniques’.

Gli scienziati aprono così la strada a un test che diagnostica questa malattia purtroppo molto comune tra gli uomini, il cancro alla prostata, chiamato dai medici “carcinoma prostatico aggressivo”. Il test non si limita ad individuare quando la malattia si trova già in fase avanzata, ma è in grado di prevedere – anche con 5 anni di anticipo rispetto ai metodi clinici standard – se i pazienti avranno bisogno di un trattamento.

L’ultimo studio evidenzia che il test ‘Pur’ (Prostate Unrine Risk) potrebbe essere eseguito su campioni raccolti a casa, quindi gli uomini non devono entrare in ospedale per fornire il campione o sottoporsi a un fastidioso esame rettale.

I ricercatori spiegano che “si tratta di un importante passo avanti, perché la prima minzione della giornata, fornisce livelli di biomarcatori della prostata molto più elevati e coerenti. E il team di ricerca spera che l’introduzione di un ‘kit di raccolta a domicilio’ possa rivoluzionare la diagnosi della malattia.

“Il cancro alla prostata – commenta il ricercatore capo Jeremy Clark, della Norwich Medical School – è il tumore più comune negli uomini nel Regno Unito. Di solito si sviluppa lentamente e la maggior parte dei casi non richiede cure. Tuttavia, è difficile prevedere quali tumori diventeranno aggressivi, e questo complica le decisioni” dei medici.

“I test più comunemente utilizzati per il carcinoma prostatico – ricorda lo scienziato – comprendono esami del sangue, un esame fisico, la risonanza magnetica o una biopsia. Abbiamo sviluppato il test Pur, che esamina l’espressione genica nei campioni di urina, per avere informazioni vitali sull’aggressività o meno di un tumore. Essere in grado di raccogliere un campione di urina a casa e inviarlo per l’analisi – conclude – potrebbe davvero rivoluzionare la diagnosi“.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA