Nuove assunzioni medici e infermieri: triplicati i fondi

29 Novembre 2019
Nuove assunzioni medici e infermieri: triplicati i fondi

Il nuovo Patto per la salute prevede fondi triplicati per le prossime assunzioni di medici ed infermieri. Ora bisogna decidere come utilizzarli.

Il nuovo Patto per la salute su cui Governo e Regioni hanno trovato l’intesa e che potrebbe essere varato nella prossima settimana prevede un innalzamento dei fondi che potenzia anche le nuove assunzioni di medici e infermieri.

Proprio su questo aspetto si concentra oggi il ministro della Salute, Roberto Speranza che, in una nota stampa dell’agenzia Adnkronos, dichiara: “Sugli ospedali che hanno bisogno di assumere, ieri finalmente sono stati sciolti i nodi fondamentali legati al Patto alla Salute che nella prossima settimana sarà in Commissione Salute e in Conferenza Stato Regioni, dentro quel patto c’è la possibilità di nuove assunzioni, c’è una cifra considerevole per le Regioni, penso sia un passo in avanti per le nuove assunzioni”.

“Più in generale – ha aggiunto – è positivo sul comparto salute, nella manovra di Bilancio ci sono 2 miliardi di euro in più per il fondo sanitario, 2 miliardi per l’edilizia e l’ammodernamento tecnologico: sono segnali forti. Si chiude la stagione dei tagli e si ricomincia a investire nel comparto e sul futuro del Paese”.

Positivo il giudizio delle associazioni di categoria: “Ha ragione il ministro Speranza: l’accordo chiuso tra ministero, Mef e Regioni sul Patto della salute, che vede triplicati i fondi per le assunzioni di medici e infermieri, è veramente una bella notizia. È un passo importante a sostegno del nostro Ssn. Ora speriamo che si riescano a trovare risorse per sostenere le politiche già avviate dal ministro, investendo anche sul territorio e permettendo ai medici di medicina generale di poter lavorare insieme agli infermieri di famiglia”. Così il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli.

“È urgente colmare la grave carenza dei medici specialisti e degli altri professionisti sanitari – aggiunge Anelli – i medici continuano infatti ad assicurare l’assistenza pur in una condizione emergenziale di carenza di organico, e ben oltre il dovuto. Secondo l’Anaao-Assomed, il sindacato dei medici dirigenti, sono 15 milioni le ore di straordinario che i medici dipendenti del Ssn effettuano ogni anno oltre il tetto massimo, e che non vengono quindi retribuite. Una disponibilità, quella dei medici, frutto della dedizione ai pazienti e della passione per la professione, che però non può diventare atto dovuto, sul quale far conto, senza nessun riconoscimento, per sostenere il sistema”.

Secondo Anelli, nuovi investimenti anche sul territorio servirebbero “per sfruttare al massimo le opportunità offerte dalla diagnostica strumentale, sulla quale il Governo ha scelto di puntare nella Legge di Bilancio, offrendo così la migliore assistenza ai cittadini. Un Paese moderno, con un servizio sanitario efficiente e aderente ai bisogni di salute dei cittadini, non può infatti non fare i conti con l’attuale panorama, che prevede una gestione attenta della cronicità. Gestione che non può che essere condotta principalmente sul territorio, e cioè accanto al cittadino, e con un lavoro di equipe multidisciplinare, che veda i diversi professionisti lavorare insieme in modo sinergico, ognuno per le proprie competenze”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube