Diritto e Fisco | Articoli

Avvocato solo con praticanti, niente IRAP

24 Luglio 2013
Avvocato solo con praticanti, niente IRAP

La presenza di praticanti in uno studio professionale non è di per sé sufficiente a determinare quella stabile organizzazione che determina la sottoposizione all’Irap.

Non paga l’IRAP l’avvocato che, allo studio, si vale solo dell’attività dei praticanti (ed, eventualmente, anche di una segretaria part time). Infatti, in questi casi, non si configura la cosiddetta autonoma organizzazione, che è presupposto necessario ai fini dell’applicazione dell’imposta sulle attività produttive. E ciò anche se i praticanti vengono adibiti a lavoro di routine vero e proprio (rispondere al telefono, verifiche in cancelleria, fotocopie, ecc.).

A dirlo è la Cassazione con una sentenza di ieri [1] che gioverà a molti liberi professionisti. La Suprema Corte, peraltro, ritiene che non rilevi, ai fini della valutazione per l’applicazione dell’IRAP, neanche il fatto che il professionista versi ai praticanti dei compensi più o meno fissi, né rileva neanche la misura di detti compensi, per poter affermare che essi svolgano le funzioni di personale dipendente in modo tale da determinare una “autonoma organizzazione”.

La stessa regola era stata già affermata, tempo fa, dalla stessa Cassazione [2], la quale aveva avuto modo di affermare che l’utilizzo di un collaboratore non può integrare un principio di organizzazione posto che l’apprendista non partecipa alla formazione del reddito in modo autonomo, ma sta compiendo il suo iter formativo.


note

[1] Cass. ord. n. 17920 del 23.07.13.

[2] Cass. sent. n. 8834 del 14.04.2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube