Diritto e Fisco | Articoli

Fermo amministrativo su crediti previdenziali: competenza del giudice del lavoro

24 luglio 2013


Fermo amministrativo su crediti previdenziali: competenza del giudice del lavoro

> Diritto e Fisco Pubblicato il 24 luglio 2013



Il fermo auto iscritto da Equitalia per debiti con l’Inps va impugnato davanti al giudice del lavoro.

Il fermo amministrativo sul mezzo, iscritto da Equitalia, per crediti previdenziali va impugnato davanti al giudice del lavoro e non davanti alla Commissione Tributaria.

Lo ha ribadito la Cassazione in una sentenza di ieri [1]. Nel testo del provvedimento, la Corte ricorda che il fermo auto deve essere impugnato avanti al giudice competente per il debito che giustifica la misura indicata. Dunque il fermo auto disposto per debiti previdenziali deve essere impugnato davanti al giudice ordinario in veste di giudice del lavoro”.

Il fermo amministrativo può essere disposto dall’amministrazione, per riscuotere un credito di natura fiscale, solo come estremo rimedio. Recentemente è stato previsto che, in caso di riscossione coattiva di debiti non superiori a mille euro, non si può procedere al fermo se prima non si è inviata al debitore una comunicazione contenente il dettaglio delle somme iscritte a ruolo e dall’invio di tale comunicazione non siano decorsi almeno 120 giorni.

Per maggiori informazioni, vi rinviamo all’articolo “Il fermo amministrativo del mezzo: tutto sulle ganasce fiscali”.

note

[1] Cass. sent. n. 17915 del 23.07.13.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI