Business | Articoli

Ispezioni INPS sui luoghi di lavoro: nuove tutele a favore degli ispezionati

10 Marzo 2014 | Autore:
Ispezioni INPS sui luoghi di lavoro: nuove tutele a favore degli ispezionati

Obbligo di qualifica, correttezza delle informazioni, rispetto del soggetto ispezionato: ecco le novità introdotte dal nuovo codice sul comportamento degli ispettori Inps.

 

Durante gli accessi ispettivi, gli ispettori Inps hanno l’obbligo di informare il soggetto ispezionato della facoltà di farsi assistere da un professionista abilitato e della possibilità di rilasciare proprie dichiarazioni personali solo al termine dell’accertamento.

È una delle novità previste dal nuovo Codice di comportamento ad uso degli ispettori del lavoro, pubblicato il 21 gennaio 2014. Tra le altre novità a tutela dei soggetti ispezionati vi è l’introduzione dell’obbligo degli ispettori di:

–  qualificarsi al soggetto ispezionato esibendo la tessera di riconoscimento, in mancanza della quale l’accesso sul luogo di lavoro da ispezionare non può essere effettuato;

– ferme restando le finalità e le esigenze proprie dell’accertamento ispettivo, operare arrecando il minor pregiudizio possibile allo svolgimento delle attività produttive o di servizio degli ispezionati.

– quando possibile e in rapporto alle finalità dell’accertamento, conferire con il datore di lavoro o di chi ne fa le veci.

Altra novità è costituita dalla previsione di alcune regole per la fase di preparazione che deve precedere l’ispezione: tale fase è diretta a raccogliere tutte le informazioni e la documentazione riguardanti il soggetto da sottoporre a controllo.

Gli ispettori acquisiscono, prima di effettuare l’accesso sul luogo da controllare e sempre che ciò sia funzionale all’accertamento, ogni informazione relativa all’organigramma aziendale del soggetto da ispezionare, alla forza lavoro denunciata, alla situazione contributiva e assicurativa, mediante la consultazione delle relative banche dati (per esempio Registro delle Imprese e sistema Comunicazioni Obbligatorie on-line).

Il codice conferma che gli accertamenti ispettivi devono di norma procedere con l’identificazione delle persone presenti, l’acquisizione delle dichiarazioni, l’esame della documentazione aziendale, la descrizione delle mansioni svolte e delle condizioni di lavoro.

Gli accertamenti devono concludersi nei tempi strettamente necessari, pur tenendo conto della complessità dell’indagine ispettiva e delle dimensioni dell’azienda ispezionata.

Il personale ispettivo deve acquisire soltanto la documentazione utile all’esame obiettivo della situazione in azienda e dei fatti che formano oggetto dell’indagine, utili a provare le violazioni accertate e a sostenere la legittimità dei provvedimenti sanzionatori anche in sede giudiziaria (laddove il soggetto decida ricorrere dinanzi al Tribunale). In ogni caso l’ispettore non può acquisire documenti di cui è già in possesso.

Terminate le attività di verifica, il personale ispettivo deve rilasciare il verbale di primo accesso, identificando i lavoratori trovati intenti al lavoro e descrivendo le modalità del loro impiego, specificando le mansioni svolte e fornendo qualsiasi notizia utile ad evidenziare le effettive condizioni di lavoro.


note

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube