Politica | News

Bonus verde: ci sarà la proroga?

30 Novembre 2019 | Autore:
Bonus verde: ci sarà la proroga?

Sì alla detrazione fiscale per chi vuole investire in prati, fiori da balcone e giardini. 

Il bonus verde sarà prorogato per il 2020 per favorire la crescita del verde privato, in giardini, terrazzi e balconi, con un effetto positivo sull’ecosistema e sul contrasto ai cambiamenti climatici, sulle imprese vivaistiche e sulla manutenzione del verde.

A confermarlo è stata la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova da Matera intervenendo all’iniziativa Coldiretti su “cibo e cultura”. Come riporta una nota dell’agenzia di stampa Adnkronos, Bellanova ribadisce che “Il bonus verde ci sarà. Era impensabile per me pensare a una manovra green senza il bonus verde”.

“Abbiamo fatto uno sforzo come Ministero – ha proseguito Bellanova – e con nostre risorse abbiamo garantito la proroga della misura. Ora mi auguro che tante cittadine e tanti cittadini utilizzino questa occasione per piantare alberi, rinnovare giardini e terrazzi, scegliendo i prodotti dei florovivaisti italiani, un nostro orgoglio. Anche così potremo lavorare sulla crisi climatica e rendere le nostre città più verdi e più inclusive. E per questo i Piani del verde dovrebbero divenire una priorità nelle progettazioni urbanistiche territoriali”.

Bonus verde: in cosa consiste?

Il bonus verde è legato agli interventi di cura, ristrutturazione e irrigazione del verde privato. Consiste in una detrazione Irpef del 36%, prorogata fino al 31 dicembre 2020, sulle spese sostenute per i seguenti interventi:

  • sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

La spesa massima è di 5.000 euro,, per ciascuna unità immobiliare a uso abitativo. La detrazione viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo e va calcolata su una spesa massima di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo (quindi, una detrazione massima di 1.800 euro, considerando il 36% di 5.000), comprese eventuali spese di progettazione e manutenzione. Il pagamento delle spese deve avvenire attraverso strumenti che consentono la tracciabilità delle operazioni (mediante bonifico bancario o postale).

Bonus verde: chi può usufruirne?

Può beneficiare del bonus verde chi possiede o detiene, sulla base di un titolo idoneo, l’immobile ad uso abitativo oggetto degli interventi e che ha sostenuto le relative spese.

Bonus verde e condominio

Il bonus verde spetta anche per le spese sostenute per gli interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali. In tal caso, il condomino ha diritto alla detrazione nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che la stessa sia stata versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.


1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA