La gara tra stipendi e inflazione: chi vince nel 2019

1 Dicembre 2019
La gara tra stipendi e inflazione: chi vince nel 2019

A confronto le retribuzioni con l’aumento del costo della vita 2019: crescono entrambe ma il risultato è positivo. Diminuisce il gender gap.

Stipendi e costo della vita a confronto: ce la fanno le retribuzioni a tenere il passo con l’inflazione? La risposta arriva oggi dal Rapporto sulle retribuzioni di Od&m Consulting, diffuso dall’agenzia stampa Adnkronos.

L’aggiornamento semestrale del documento conferma la tenuta delle retribuzioni sull’inflazione. Nelle posizioni lavorative con forte presenza di donne anche i loro stipendi si allineano riducendo il gender pay gap, il divario nella retribuzione tra uomini e donne.

La tendenza dei primi sei mesi del 2019 contro il 2018 vede una crescita dell’1,3% nella rba (retribuzione base annua), per i dirigenti, del 2,2% per quadri, del 2,8% per impiegati e dell’1,6% per gli operai. E, a parità di ruolo, il variabile delle dirigenti è cresciuto maggiormente rispetto a quello dei colleghi uomini: le donne
performano meglio.

Mettendo a confronto questi dati con l’aumento del costo della vita misurato dagli indici Istat, il risultato è positivo: le retribuzioni battono l’inflazione dello 0,8%.

Nell’ambito delle diverse categorie, il trend di crescita delle retribuzioni base annue misura un aumento di stipendio del 2,8% per gli impiegati (31.752 euro), del 2,2% per i quadri (59.007 euro), seguiti da operai con +1,6% (26.606 euro) e da dirigenti con +1,3% (115.913 euro): dunque si può affermare che le retribuzioni in Italia “tengono” rispetto al 2018 e non perdono terreno rispetto all’inflazione.

Cresce in proporzione il peso della retribuzione variabile percepita, che sulla retribuzione base ha raggiunto il 14,8% per i dirigenti (equivalente a 17.143 euro), il 9,2% per i quadri (5.413 euro), il 4% per gli impiegati (circa 1.266 euro), il 3,5% per gli operai (circa 920 euro). In questo modo si raggiunge la retribuzione totale annua (rta) che registra anch’essa un trend in crescita: l’aumento di stipendio misurato nel Rapporto è del 2,9% per i quadri (64.420 euro rta) e gli impiegati (33.018 euro rta), seguiti da dirigenti con +1,8% (133.055 euro) e operai con +1,7% (27.529 euro).

note

Immagine: 123rf.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube