Cronaca | Articoli

Penalisti in rivolta: ecco i motivi dello sciopero

2 Dicembre 2019
Penalisti in rivolta: ecco i motivi dello sciopero

Al via, la protesta degli avvocati che si protrarrà fino al 7 dicembre.

Ha inizio oggi lo sciopero dei penalisti, che durerà fino a venerdì, accompagnato da una maratona oratoria che coinvolge centinaia di avvocati provenienti da tutta Italia per esprimere la loro contrarietà a proposito della riforma della prescrizione, voluta dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

Il presidente dell’unione delle camere penali, Gian Domenico Caiazza, come riporta una nota stampa dell’Adnkronos, ha aperto a Piazza Cavour a Roma la ‘maratona oratoria‘ dei penalisti per dire no alla riforma della prescrizione spiegando che l’intento è: “informare l’opinione pubblica raccontare a tanti storie che vengono dalla nostra esperienza per fare capire il prezzo inaccettabile di essere imputati per tempi infiniti. Questa è la nostra battaglia di civiltà”.

”L’opinione pubblica non è informata. I penalisti – ha spiegato Caiazza- non difendono la prescrizione in sé come valore, ma il diritto delle persone hanno rimanere a vita in balia di processi. Solo un’idea barbarica di giustizia può pensare che si possa pretendere questo dai cittadini. Questi sono i valori in gioco siamo tutti d’accordo a dire che il processo deve avere una durata ragionevole ma si parte dalla prescrizione che è l’unico riequilibrio della patologia”.


1 Commento

  1. In base all’articolo che avete scritto (che ho letto cliccando su questo link https://www.laleggepertutti.it/343275_prescrizione-dove-e-quando-ci-sara-lo-sciopero-dei-penalisti) “Secondo i penalisti, la riforma, con lo stop alla prescrizione dopo la sentenza di primo grado, renderà impossibile assicurare, tanto all’imputato quanto alla vittima di un reato, un processo in grado di rispettare la ”ragionevole durata” richiamata dall’articolo 111 della Costituzione”. Sono d’accordo e sono curioso di ascoltare gli interventi dei penalisti nella maratona oratoria. Grazie per tenerci sempre aggiornati!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA