Decreto fiscale: ecco come cambia

2 Dicembre 2019
Decreto fiscale: ecco come cambia

Dl Fisco: dal carcere per gli evasori al 730 a settembre. Il restyling del decreto.

Dal carcere agli evasori fiscali, ma con un’attenuazione delle pene per i reati minori, all’allentamento della stretta sulle ritenute sugli appalti, passando per le modifiche al calendario fiscale, l’Iva ridotta sugli assorbenti bio e gli incentivi per l’airbag sulle moto. Sono questi alcuni dei principali emendamenti al dl Fisco approvato dopo un lunga maratona notturna in commissione Finanze alla Camera. Il decreto è atteso in Aula stasera o al più tardi domani, come riporta una nota stampa dell’agenzia Adnkronos, e vista la scadenza del dl del 25 è scontato che il Governo ricorra alla fiducia.

Carcere evasori

Maggioranza spaccata sulle modifiche alle norme per il carcere agli evasori: alla fine la modifica, che ha visto il voto contrario di Italia Viva, conferma l’innalzamento complessivo delle pene per i reati fiscali ma si è attenuato l’aumento delle pene per i delitti di dichiarazione infedele e di omessa dichiarazione non caratterizzati da condotte fraudolente. Viene, inoltre, limitata l’applicabilità della confisca per sproporzione ai soli delitti tributari più gravi, aventi caratteristiche tali da rivestire un maggior spessore indiziante di accumulazione illecita di ricchezze.

Fondazioni

Luce verde alle modifiche per rinviare le norme di equiparazione dei partiti alle fondazioni, approvate con i voti di M5s, Pd e LeU. No secco dai renziani.

Come cambia il calendario fiscale

In arrivo anche le modifiche al calendario fiscale. Un emendamento approvato prevede che la scadenza per l’invio del 730 slitti da luglio al 30 settembre ed amplia la platea dei contribuenti interessati estendendola, oltre ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, anche ai titolari di redditi assimilati a quello di lavoro dipendente senza limitazioni e ai titolari di redditi di lavoro autonomo con la sola esclusione di quelli derivanti dall’esercizio di arti e professioni e di impresa non occasionali.

Ritenute appalti

Si allenta il giro di vite per contrastare l’evasione fiscale e contributiva sulle ritenute nei casi di illecita somministrazione di manodopera. Un emendamento al dl Fisco stabilisce che il versamento delle ritenute spetta direttamente alle società appaltatrici, sub appaltatrici affidatarie della realizzazione dell’opera. Dalla nuova procedura sono escluse le commesse inferiori a 200mila euro.

Esercenti senza Pos: le multe

Niente sanzioni per i negozianti senza Pos: in un emendamento approvato ieri in commissione Finanze al dl fiscale salta la disposizione che introduceva multe per i negozianti che non adeguavano i sistemi, resta per questi soggetti la segnalazione per eventuali verifiche del Fisco.

Tampon Tax

Via libera nel dl al taglio dell’Iva dal 22 al 5% per gli assorbenti bio, compostabili o lavabili.

Indennità sindaci

Sale a 1.400 euro netti l’indennità minima per i sindaci dei piccoli Comuni (fino a 3mila abitanti).

Seggiolini antiabbandono

Slitta al 6 marzo la data per l’imposizione di multe per chi non si adegua alle nuove norme sui seggiolini antiabbandono per i bambini.

Auto green disabili

Iva al 4% anche sull’acquisto di auto ibride o elettriche da parte di disabili.

Airbag moto

Al via gli incentivi per l’acquisto di airbag per moto: dal 2020 sarà possibile detrarre fino a 250 euro, ovvero il 50% di una spesa massima di 500 euro.

Ferrovie

Via libera all’emendamento che stanzia 460 milioni di euro per il finanziamento di investimenti infrastrutturali della rete ferroviaria nazionale.

Polizia e vigili del fuoco

Via libera nel dl Fisco ad uno stanziamento di risorse pari a 180 milioni di euro per pagare gli straordinari dei poliziotti (175 mln) e dei vigili del fuoco (5 mln) precedenti al 2019 e non ancora liquidati, in deroga alle norme vigenti.

Sanità

In arrivo, 200 milioni di euro aggiuntivi nel triennio 2010-21 per la spesa per il personale sanitario.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA