Questo sito contribuisce alla audience di
 

Un nuovo studio dimostra cosa protegge dai tumori

2 Dicembre 2019
Un nuovo studio dimostra cosa protegge dai tumori

Malattie oncologiche: il pericolo di malattie neurodegenerative è ridotto del 50%.

Nelle persone con malattia di Alzheimer o di Parkinson, il rischio di tumori risulta dimezzato rispetto alla popolazione generale e viceversa. Sono queste le evidenze epidemiologiche, più recenti e consolidate, frutto di una revisione della letteratura scientifica effettuata dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e al centro del workshop ‘Neurodegenerazione e cancerogenesi: quali possibili cause di un’associazione inversa?’, che si svolge oggi all’Iss.

Come riporta una nota stampa che La Legge per Tutti ha appena ricevuto dall’agenzia Adnkronos, “La sfida del futuro è quella di capire se questa evidenza epidemiologica possa avere una base biologica, in quanto i processi di neurodegenerazione e di oncogenesi hanno probabilmente una lunga fase di latenza prima dell’insorgenza dei segni e dei sintomi. L’attenzione è puntata soprattutto sul coinvolgimento di oncogeni e di alcune proteine, che potrebbero influenzare i meccanismi di proliferazione cellulare indirizzando una lunga storia naturale di malattia in direzioni opposte”.

Nel workshop di oggi, saranno messi a confronto diversi approcci – epidemiologico, clinico e di ricerca di base – per discutere la possibilità di trovare trattamenti terapeutici per entrambe le ‘famiglie’ di malattia.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA