Ci sarà più tempo per fare la dichiarazione dei redditi

2 Dicembre 2019
Ci sarà più tempo per fare la dichiarazione dei redditi

Cambia il calendario fiscale: la scadenza del 730 passa al 30 settembre. Ampliata la platea dei contribuenti interessati: dentro anche gli autonomi.

Slitterà dal 23 luglio al 30 settembre il termine per la presentazione del modello 730: lo prevede un emendamento al Decreto fiscale approvato oggi dalla commissione Finanze della Camera dei deputati, dopo una lunga maratona notturna che ha modificato anche molti altri aspetti del provvedimento originario (per vederli tutti puoi leggere Decreto fiscale: ecco come cambia).

L’emendamento approvato oggi, su cui ci informa l’agenzia stampa Adnkronos, non prevede solo l’allungamento della scadenza ma anche l’ampliamento della platea dei contribuenti interessati: la possibilità di presentare il 730, anziché il più complesso modello Unico, viene estesa, infatti, oltre ai lavoratori dipendenti e ai pensionati, anche ai titolari di redditi assimilati a quello di lavoro dipendente senza limitazioni ed ai titolari di redditi di lavoro autonomo, con la sola esclusione di quelli derivanti dall’esercizio di arti e professioni e di impresa non occasionali.

Le altre modifiche al calendario fiscale riguardano lo spostamento dal 7 al 16 marzo per il termine di trasmissione delle certificazioni uniche da parte dei sostituti d’imposta, e dal 15 aprile al 30 aprile il termine per la messa a disposizione dei contribuenti della dichiarazione precompilata.

Il vice ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, ha precisato, in una dichiarazione raccolta oggi da Adnkronos, che “Lo slittamento dei termini, poi, non fa slittare l’erogazione dei rimborsi che, in molti casi, come per i pensionati, vengono addirittura anticipati”.

Il decreto è atteso in Aula stasera o al più tardi domani, e vista la scadenza del Decreto varato il 26 ottobre per il 25 dicembre sembra scontato che il Governo ricorrerà alla fiducia per ottenere l’approvazione definitiva e la conversione in legge, con le modifiche apportate oggi.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA