Diritto e Fisco | Articoli

Come fare per passare a Iliad

8 Dicembre 2019 | Autore:
Come fare per passare a Iliad

La procedura per lasciare l’attuale operatore e richiedere la sim della compagnia francese. Il problema della copertura e le offerte proposte.

Il suo sbarco in Italia aveva dato una scossa al mercato della telefonia mobile. Prezzi stracciati «per sempre» con un’offerta di Giga da fare gola a chiunque. Poi, sono iniziate le voci, più o meno fondate, che mettevano gli utenti sul «chi va là» e che parlavano di una copertura piuttosto scarsa. Il fatto è che Iliad ha resistito a tutto questo e si è consolidata come il quarto operatore mobile in Italia. Probabilmente le condizioni proposte da questa società francese ti avranno incuriosito e ti sarai chiesto come fare per passare a Iliad.

Dicevamo che il presunto tallone d’Achille di Iliad è quello della copertura, fattore che ad un utente potrebbe interessare ancor più del canone mensile: inutile pagare di meno rispetto alle altre compagnie se poi non riesci a comunicare o a parlare al telefono per più di 30 secondi di fila. Iliad, per ora, si appoggia alla rete Wind Tre per poter funzionare. Si può pensare che sfruttando le antenne di Wind non ci dovrebbero essere dei problemi. È anche vero, però, che il sistema rischia la saturazione. Ecco perché Iliad sta già creando una rete autonoma, da collaudare a Roma e a Milano prima di allargarla a tutto il territorio nazionale in 4G e in 4G+. Basterà per convincere gli italiani a passare a Iliad?

Intanto vediamo i dettagli di ciò che offre la compagnia e come fare per passare a Iliad, nel caso tu sia interessato a cambiare operatore.

Passare a Iliad: come fare per chiedere la sim

Se hai intenzione di passare a Iliad, puoi farlo da casa collegandoti al sito della compagnia. Qui dovrai cliccare sull’icona «Registrati» ed inserire i dati che ti verranno chiesti. La prima scelta importante da fare è quella di mantenere o meno il tuo numero di telefono, cioè di effettuare la portabilità. A tale scopo, troverai da spuntare le caselle «sì» o «no».

Fatto questo, dovrai compilare un modulo sul quale dovrai indicare:

  • il numero di cellulare (nel caso in cui tu abbia scelto la portabilità);
  • il tuo attuale operatore;
  • il tipo di contratto che desideri attivare con Iliad (abbonamento oppure ricaricabile);
  • il numero di serie della sim (il cosiddetto Iccid).

Infine – elemento importante per non perdere dei soldi – spunta la casella che consente il trasferimento del credito residuo dalla tua attuale sim a quella nuova e clicca su «Conferma il mio numero».

Si aprirà una nuova pagina per continuare la registrazione. Troverai un altro modulo in cui inserire i dati anagrafici, il codice fiscale, un tuo recapito, il documento di identità, l’indirizzo e-mail. Dopodiché, accetta per continuare.

Passare a Iliad: il metodo di pagamento

Il passaggio successivo è quello che definisce il metodo di pagamento. Se vuoi passare a Iliad devi decidere in questo momento come pagherai l’offerta che ti viene proposta.

Hai diverse opzioni:

  • l’addebito su carta di credito o di debito;
  • l’addebito sul conto corrente Sepa;
  • il pagamento manuale tramite la ricarica della sim.

Una volta che hai scelto il metodo di pagamento, devi confermarlo.

Passare a Iliad: come fare per ricevere la sim

La procedura per passare a Iliad ti consente anche di scegliere come ricevere a casa tua la nuova sim. Hai due possibilità:

  • riceverla per posta ordinaria con video identificazione;
  • riceverla ed effettuare l’identificazione tramite corriere.

Nel primo caso, dovrai fare un breve video con una webcam in cui dici: «Sono…(nome e cognome) e scelgo Iliad» e cliccare su «invia». Riceverai la sim nella cassetta delle lettere.

Se scegli la seconda opzione, invece, dovrai caricare la scansione del tuo documento di identità (fronte e retro) cliccando sull’icona «carica». Dopodiché, fai tap su «invia». Riceverai la sim tramite corriere.

Fatto questo, troverai una pagina di riepilogo in cui ti verrà chiesto di confermare tutti i passaggi. A quel punto, la procedura per passare a Iliad sarà conclusa.

Passare a Iliad tramite Simbox

È possibile passare a Iliad anche tramite la Simbox, una sorta di «distributore automatico» che trovi, ad esempio, in alcuni centri commerciali. Ti serve avere una carta di credito o di debito, un indirizzo di posta elettronica, un documento di identità e i dati dell’attuale sim per effettuare la portabilità e mantenere lo stesso numero di telefono.

Passare a Iliad: come attivare la sim

Una volta che hai ricevuto la sim di Iliad, per attivarla devi collegarti nuovamente al sito della compagnia ed andare nell’area clienti. Qui troverai il pulsante «Attivazione della sim». Cliccando, avrai uno spazio in cui inserire il codice di 19 cifre riportato sul cartoncino della sim. Fatto questo, clicca su «Attiva la mia sim», poi spunta la casella «Ho richiesto l’attivazione della mia sim» e, infine, di nuovo su «Attiva la mia sim». A questo punto, il gioco è fatto: la scheda sarà attiva nell’arco di qualche secondo.

Passare a Iliad: conviene?

Come abbiamo detto all’inizio, la grande incognita di passare a Iliad è quella della copertura. Puoi essere fortunato e non avere alcun problema o puoi essere iellato e dire «ma chi me l’ha fatto fare». Oggi Iliad utilizza la rete di Wind, che deve supportare i clienti di entrambe le compagnie. Ma la società francese sta predisponendo la sua rete autonoma per poter offrire un servizio di maggiore qualità.

Da un punto di vista economico, oggi come oggi Iliad punta sull’offerta di 50 Gb in 4G o 4G+ con minuti e sms illimitati in Italia e in Europa a 7,99 euro per sempre. Significa – detto così – che tra 20 anni pagherai ancora quel prezzo per avere le stesse condizioni. Inoltre, ci sono minuti illimitati verso fissi e mobili di oltre 60 Paesi e verso fissi e mobili negli Stati Uniti e in Canada.

L’offerta include questi servizi:

  • mi richiami;
  • hotspot;
  • senza scatto alla risposta;
  • piano tariffario;
  • controllo del credito residuo;
  • segreteria telefonica;
  • portabilità del numero.

Il costo una tantum della sim è di 9,99 euro.

Stessi servizi e costo della sim per l’offerta «Voce», che propone 40 Mb in 4G o 4G+ con minuti e sms illimitati a 4,99 euro per sempre verso l’Italia e l’Europa.


note

Autore immagine: 123rf.com


3 Commenti

  1. Premesso che, pur non essendo mia abitudine fare di tutta l’erba un fascio, detesto, disprezzo e boicotto tutto quanto emana dagli eredi del PERFIDO esterhazy (ma la penso allo stesso modo per la “perfida Albione”, sic!), se c’era bisogno che mi arrivasse una conferma autorevole a NON imbarcarmi con i francesi, ebbene…, questa è arrivata una volta di più dalle vostre pagine e dalla chiarezza con cui il dr. Garcia ci illustra ogni argomento che tratta e di cui QUESTO ARTICOLO è UN CHIARO ESEMPIO! Grazie una volta di più a LEI, dr.Garcia, e a VOI TUTTI per quanto vi impegnate a farci ragionare con equilibrio e a farci stare con i piedi ben piantati per terra…

  2. cosa accade se non pago la quota mensile, o la pago in ritardo, o mi riservo di ricaricare solo in caso di necessita’? Trattasi questa anche dell’ ipotesi in cui mi imbatta in un servizio NON funzionale, il che dovrebbe consentirmi di esercitare il diritto i recesso con restituzione/annullamento della SIM e rimborso del rezzo pagato e della ricarica non utilizzata e decidessi di limitarmi a sospendere il pagamento fintanto che il servizio non sia soddisfacente.

    1. Ti suggerimao la lettura dei seguenti articoli:
      -Lettera diritto di recesso contratto telefonico https://www.laleggepertutti.it/280713_lettera-diritto-di-recesso-contratto-telefonico
      -Bollette del telefono: i 10 costi nascosti e come difendersi https://www.laleggepertutti.it/31366_bollette-del-telefono-i-10-costi-nascosti-e-come-difendersi
      -Come fare per cambiare gestore telefonico? La procedura per passare da un operatore all’altro sia per il cellulare sia per il fisso. Quando sono previste le penali? https://www.laleggepertutti.it/344587_come-fare-per-cambiare-gestore-telefonico

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube