Diritto e Fisco | Articoli

Rottamazione cartelle non pagata: si può riprendere la rateizzazione?

14 Dicembre 2019
Rottamazione cartelle non pagata: si può riprendere la rateizzazione?

Se non pago la prima e unica rata della rottamazione, posso riprendere la rateizzazione delle cartelle in corso al momento di presentazione della domanda di rottamazione?

A seguito della presentazione della dichiarazione di definizione agevolata (rottamazione), le precedenti rateizzazioni in essere alla data di presentazione sono sospese, fino alla scadenza della prima o unica rata delle somme dovute a titolo di definizione. Tuttavia, la legge prevede espressamente che alla data del 31 luglio 2019 le dilazioni sospese sono automaticamente revocate e non possono essere accordate nuove dilazioni (art. 3 D.l. 23 ottobre 2018, n. 119 coordinato con la legge di conversione 17 dicembre 2018, n. 136).

L’art. 37 del D.l. del 26 ottobre 2019, n. 124 ha spostato scadenza di pagamento del 31 luglio 2019 al 30 novembre 2019.

Nel caso del lettore, dunque, la rateizzazione in corso, seppur non decaduta perché regolare, è stata ormai revocata alla data di scadenza del 30 novembre 2019. Se non procede con il pagamento dell’unica rata della rottamazione (ormai non più modificabile) entro il 9 dicembre, decade dai benefici della rottamazione e non può neppure riprendere la precedente dilazione ormai revocata.

Il consiglio è pertanto quello di pagare, laddove possibile, la rata della rottamazione e di non lasciare che l’Agente della Riscossione riprenda a riscuotere l’intero importo iscritto a ruolo, senza neppure poterlo più rateizzare.

Articolo tratto da una consulenza dell’Avv. Maria Monteleone



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube