Sconti fiscali per chi pianta un albero

10 Dicembre 2019
Sconti fiscali per chi pianta un albero

Detrazione fiscale del 36% delle spese per giardini e balconi condominiali: rinnovato il bonus verde.

A molti era apparsa la contraddizione di un Governo che, nel nome del verde e della lotta all’inquinamento, tassa la plastica ma poi non agevola il verde. 

Ancor più strano poi che lo stesso Governo, in nome di centri urbani meno degradati, agevoli i lavori edili sulle facciate degli edifici e non quelli per il rinnovo dei giardini e balconi. 

Così, quando l’esecutivo, qualche settimana fa, ha dichiarato di non voler più rinnovare il cosiddetto bonus verde si è lanciato il grido di sdegno. Ora, però, il dietro front: il rinnovo delle detrazioni fiscali per chi pianta un albero – ma anche per chi coltiva fiori e altri vegetali – ci sarà, almeno per un altro anno. Lo slittamento della scadenza al 2021 non sarà contenuta nella legge di bilancio, ma nel decreto Milleproroghe che sarà approvato dopo la manovra con un autonomo testo di legge. 

Giardini agevolati, ma non solo. Della detrazione fiscale potranno godere anche i balconi privati dei palazzi condominiali.  Tra le principali novità del Milleproroghe – scrive Il Sole 24 Ore questa mattina in edicola – c’è dunque l’annunciato (e atteso) prolungamento al 2020 della possibilità di sfruttare il bonus verde. La detrazione Irpef del 36% coprirà le spese fino a un massimo di 5mila euro ad immobile sostenute anche il prossimo anno per sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, ma anche di realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili. Della copertura, pari a 7,2 milioni di euro, si farà carico il ministero delle Politiche agricole.

Come anticipato, l’importo massimo di spesa consentito in un anno per usufruire del bonus è di 5mila euro. Pertanto, tutte le spese superiori a tale soglia, non godranno del bonus. Il che significa che lo sconto massimo sulle tasse consentito dalla norma sarà di 1.800 euro. Tanto per fare un esempio, su una spesa di 3mila euro la detrazione è pari a 1.080 euro (36% di 3mila) mentre su una spesa di 5mila o più, il vantaggio resta fermo a 1.800 euro. Il limite di 5mila euro, però, non è calcolato sulla persona del contribuente, ma sull’immobile. Quindi, una persona con due case potrà usufruire due volte del bonus per un totale di spesa di 10mila euro e, quindi, una detrazione di 3.600 euro complessivi tra i due immobili.

Il nuovo bonus verde per balconi, giardini e terrazzi va ad integrare le detrazioni attualmente esistenti (50% e 65%) le quali coprono solo gli interventi sugli edifici, ma non il verde urbano. Ecco perché il nuovo sconto viene destinato anche alla sistemazione a verde «di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni»: si tratta, in particolare, di terrazzi, balconi e giardini condominiali. Ma anche giardini pensili e coperture, messa a dimora di piante e arbusti.

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube