Tech | News

5 G: quali vantaggi porterà in Italia

10 Dicembre 2019
5 G: quali vantaggi porterà in Italia

Una piattaforma per l’innovazione che può accelerare il processo di trasformazione digitale in corso, rendendo il nostro Paese sempre più competitivo e attrattivo nello scenario globale.

Nuove opportunità di business, nuovi servizi e prodotti, più operatori. Il 5G in Italia aprirà le porte a nuove opportunità di business in ambito non solo consumer, ma anche industriale.

In Italia, il 5G potrà abilitare opportunità industriali per 32 miliardi di dollari nel 2030 di investimenti nel processo di trasformazione digitale dei 10 settori industriali considerati (manifatturiero, sicurezza pubblica, servizi finanziari, sanità, automotive, trasporto pubblico, media e intrattenimento, energia e utility, retail e agricoltura), di cui 15 miliardi in termini di business potenziale per gli operatori.

Questi dati emergono dallo studio ”5G for business: a 2030 market compass” realizzato da Ericsson e Arthur D.Little e presentato oggi in occasione dell’evento ”Banda Ultralarga, ora tocca alle imprese – tra aree grigie e 5G” organizzato dal CorCom.

Lo studio evidenzia, come riporta una nota stampa che la nostra redazione ha appena ricevuto dall’agenzia Adnkronos, fino a 5 miliardi di dollari per gli operatori che si focalizzeranno sulla fornitura di connettività e infrastrutture di rete; fino a 8 miliardi aggiuntivi per quegli operatori che evolveranno la propria rete per trasformarla in una piattaforma abilitante su cui un vasto ecosistema di partner potrà fare leva per l’introduzione sul mercato di nuovi servizi e prodotti; fino a ulteriori 2 miliardi per gli operatori che si spingeranno al livello più alto della nuova catena del valore offrendo direttamente applicazioni e servizi alle industrie.

Per gli operatori sarà, infine, importante identificare il proprio posizionamento strategico e a quali settori industriali e applicazioni dare priorità per generare nuove fonti di ricavo. Secondo lo studio, nel 2030 questi saranno i settori in Italia con maggiore potenziale di business abilitato dal 5G: la sanità (21%), il manifatturiero (19%), energia e utilities (12%) e automotive (12%).

Per quanto riguarda, invece, le applicazioni di maggiore interesse, trasversali a più industrie, figurano: servizi video avanzati quali ad esempio esperienze immersive Ar/Vr di eventi sportivi e d’intrattenimento; servizi di automazione e controllo in tempo reale di processi industriali; veicoli connessi a supporto di una mobilità più intelligente, maggiore sicurezza stradale e un continuo scambio di informazioni con l’infrastruttura stradale, le autorità di regolazione dei trasporti e gli altri veicoli.

Riccardo Mascolo, Head of Strategy and Business Development di Ericsson Italia e Sud Est Mediterraneo, spiega che “È necessario che il 5G venga considerato come un’infrastruttura critica a livello nazionale e che gli operatori siano messi nelle giuste condizioni per rendere fin da subito sostenibili gli investimenti effettuati”.


2 Commenti

  1. Beh, i vantaggi di questa 5g sembrano numerosi.. Ho sentito dire che l’implementazione della rete 5G sta attraversando una fase sperimentale solo in alcune città, il lancio sul mercato vero e proprio – con copertura e servizi maggiori – dovrebbe avvenire nel 2020. Al momento, per le sperimentazioni, Vodafone sta coprendo Roma, Milano, Torino, Bologna e Napoli. TIM è presente a Torino, Genova, San Remo, San Marino, Bari e Matera. Wind Tre ha puntato su alcune città, come Prato e L’Aquila. Iliad sembra sui blocchi di partenza. Tim e Fastweb promettono diffusione a tutti entro il 2020, Vodafone sul sito prevede una copertura del territorio italiano, progressivamente nelle principali città, nel corso dei prossimi anni.

  2. Per quanto riguarda la velocità, potenzialmente il 5G può arrivare fino a 10 Gigabit per secondo. La prospettiva più accreditata ipotizza però una velocità 10 volte più elevata rispetto al 4G. Se quindi, per fare un esempio, consideriamo di passare dai 25 megabit al secondo del 4G ai 250 megabit al secondo del 5G, si potrebbe scaricare un cd audio (700 megabyte) in una ventina di secondi, contro gli attuali 4 minuti.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube