Diritto e Fisco | Articoli

Rimedi per evitare il pignoramento dei beni del debitore

4 Agosto 2013
Rimedi per evitare il pignoramento dei beni del debitore

Per impedire il pignoramento dei propri beni, il debitore può pagare, nelle mani dell’ufficiale giudiziario, una somma pari al credito per il quale si procede: con due possibili soluzioni.

Quando il pignoramento dei beni mobili del debitore (cosiddetto pignoramento mobiliare) è già in corso, potrebbe essere interesse di quest’ultimo impedire all’ufficiale giudiziario di prelevare le proprie cose.

Per evitare il pignoramento in atto, e quindi l’inizio del procedimento di esecuzione forzata, il debitore ha due possibilità alternative.

 

1. Il debitore può effettuare il pagamento dell’importo dovuto al creditore e per il quale si procede, maggiorato delle spese relative alla procedura, direttamente nelle mani dell’ufficiale giudiziario, con l’incarico di consegnarlo al creditore. Così facendo, l’esecuzione forzata non ha luogo e il debito si estingue.

Il debitore ottiene dall’ufficiale giudiziario una apposita quietanza dell’avvenuto pagamento o adempimento che viene apposta sul titolo esecutivo (il documento che attesta il credito fatto valere dal creditore) in possesso del debitore [1].

In tal caso, l’ufficiale giudiziario redige apposito verbale e lo deposita immediatamente in cancelleria con la prova del versamento al creditore della somma consegnata dal debitore, annotando il verbale nel ruolo generale delle esecuzioni.

Potrebbe però accadere che il debitore, pur volendo evitare il pignoramento dei propri beni, ritenga che l’esecuzione forzata promossa dal creditore sia errata, viziata, nulla o annullabile. In questi casi, egli può comunque effettuare il pagamento dell’importo per il quale l’ufficiale agisce, ma riservarsi, nel contempo, la possibilità di promuovere un’opposizione. Infatti, il pagamento nelle mani dell’ufficiale non impedisce eventuali future contestazioni del credito davanti al giudice. In tal caso, all’atto del pagamento, il debitore deve fare apposita dichiarazione con cui si riserva il diritto di chiedere la restituzione della somma versata se l’opposizione dovesse avere esito positivo. Così, il debitore evita l’esecuzione forzata, ma ha la facoltà di opporre al creditore le proprie contestazioni promuovendo un separato giudizio.

2. Quando invece il debitore vuole soltanto evitare gli inconvenienti pratici del pignoramento, ma non intende effettuare il pagamento, può versare all’ufficiale giudiziario una somma di denaro pari al valore del credito per il quale procede, aumentato di un quinto (per il pagamento delle spese di procedura). Questo pagamento non estingue il debito, ma è solo un versamento in luogo del pignoramento.

 La differenza rispetto alla precedente ipotesi è che se nella prima il pagamento veniva considerato come volto a soddisfare il creditore nella sua pretesa (salvo restituzione delle somme in caso di buon esito dell’opposizione), con questa seconda alternativa il debitore non effettua un vero e proprio pagamento – pertanto il suo debito rimane in piedi e la procedura prosegue regolarmente – ma sostituisce ai beni da pignorare la somma di denaro: su quest’ultima, pertanto, si sposta l’oggetto dell’esecuzione forzata.


note

[1] Cass. sent. n. 10119 del 13.10.1998.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Sono oggetto di un’escuzione mobiliare per un debito con un fornitore,nonostante io abbia iniziato a pagarlo a rate,dopo un accordo verbale con lo stesso, la prossima settimana pignorano il bene , cosi lui si tiene i soldi ed il bene cosa posso fare?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube