Tech | Articoli

Come fare per bloccare un numero

11 Dicembre 2019 | Autore: Martina Dessi
Come fare per bloccare un numero

Tutti i suggerimenti per bloccare un numero indesiderato, sia con le funzioni di sistema dello smartphone che tramite delle comode app gratuite.

Sei stanco di sentire il tuo telefono squillare in continuazione? Bloccare un numero potrebbe essere la soluzione adatta al tuo caso. Questo contatto martellante ti disturba, ma non sai come fare per silenziare le continue chiamate. Niente paura: gestire le chiamate che arrivano sul tuo cellulare è più semplice di quanto tu possa immaginare.

Purtroppo, non sono solo i contatti privati a creare problemi e fastidi. Alcune volte, è infatti necessario bloccare un numero che proviene da un call center. Non sei interessato alle offerte di telemarketing, non vuoi cambiare il gestore di telefonia mobile e non vuoi sottoscrivere un nuovo contratto di fornitura per l’energia elettrica. Non ti resta che bloccare il contatto che ti disturba attraverso le funzioni di sistema Android o iOS o con un’app dedicata allo scopo.

Ora che hai scoperto di avere la possibilità di bloccare il numero sul tuo cellulare, decidi che sarebbe meglio usare un’applicazione studiata ad hoc per avere una maggiore quantità di funzioni che ti permettano di gestire le chiamate in entrata. La soluzione che fa per te, esiste. Sono tante le app che puoi scaricare gratuitamente e che ti permettono di tenere sotto controllo i tuoi contatti in black list.

La via per bloccare un numero sullo smartphone è semplice, mentre se intendi silenziare un contatto da rete fissa, dovrai compiere un passaggio in più. In questo caso, devi infatti rivolgerti al Registro Pubblico delle Opposizioni. Il servizio [1] consente di bloccare le chiamate in entrata negando l’utilizzo della propria utenza per fini di telemarketing. Di seguito, vedremo insieme come fare.

Se, invece, hai deciso di riaprire il tuo numero ai contatti che avevi bloccato, puoi tornare indietro in qualsiasi momento e rivedere tutti i numeri che hai inserito nella black list presente sul tuo telefono.

Come bloccare un numero su Android

Ci sono diverse possibilità per bloccare un numero su Android. Il sistema operativo di Google mette a disposizione diverse vie, a cominciare dalle funzioni di sistema. Se vuoi bloccare un gruppo di numeri, devi recarti sull’applicazione “Contatti” e creare un nuovo contatto che contenga tutti i numeri che intendi bloccare. A questo punto, fai tap sull’icona della matita per modificare, quindi entra nel menu cliccando sui tre puntini in verticale che trovi in alto a destra. Dovrai ora selezionare la casella “Tutte le chiamate a segreteria”, così da inviare tutte le chiamate alla segreteria del tuo cellulare. Qualora tu non disponga di questo servizio, coloro che cercheranno di chiamarti sentiranno il segnale di linea libera, quindi quello di linea occupata.

Se, invece, vuoi bloccare i numeri dalle Impostazioni, apri il dialer premendo sull’icona della cornetta. Recati nel menu (tre puntini in alto a destra), quindi apri le Impostazioni. Scegli Blocco Chiamata e poi Chiamata vocale, così da bloccare tutti i contatti dai quali non intendi ricevere chiamate. Se, invece, il tuo smartphone si appoggia su una versione di Android superiore alla 6.0, puoi bloccare i numeri premendo a lungo sul contatto e scegliere l’opzione che ti interessa.

Il blocco dei contatti privati è sicuramente molto più semplice, ma cosa devi fare per silenziare le chiamate dei call center? In questo caso, devi scaricare un’applicazione che ti permetta di riconoscere le chiamate indesiderate.

Tra le tante che puoi scaricare, c’è anche Dovrei Rispondere? Avere l’applicazione è molto semplice. Devi, infatti, recarti su Google Play e selezionare l’app. Clicca su Installa, quindi Accetto. Scegli ora se inviare le statistiche agli sviluppatori (a tua discrezione) e fai tap su continua. Assicurati che tutte le voci di allarme siano selezionate, in modo che l’app sia in grado di fornire informazioni dettagliate sulla chiamata in entrata.

Per scegliere il blocco automatico delle chiamate in entrata, devi invece scegliere l’opzione Bloccando, quindi selezionare il blocco per tutte le chiamate che provengono da numeri valutati in modo negativo e quelli valutati in modo negativo dalla community. Puoi anche decidere di bloccare le chiamate in anonimo, silenziando i contatti nascosti.

Come bloccare un numero su iPhone

Per gli orgogliosi possessori di iPhone, bloccare un numero è ancora più semplice. A differenza di Android, è però più complicato avere un’app che fermi le chiamate in entrata, mentre puoi silenziare tutti i contatti indesiderati tramite le impostazioni di sistema del tuo dispositivo.

Come ti abbiamo spiegato nel caso di Android, anche su iPhone è possibile bloccare un gruppo di numeri con una sola azione. Per farlo, devi recarti su Contatti e inserire tutti i numeri che intendi bloccare. Recati quindi sulle impostazioni di iOS (sistema operativo di Apple) e fai tap sull’icona a ingranaggio che ti consente di entrare nelle impostazioni. Adesso, seleziona Telefono, quindi Blocco chiamate e identificazione. Seleziona Blocca Contatto e scegli il gruppo di numeri che hai appena creato. Tutti i contatti verranno bloccati, compresi gli SMS e le chiamate in entrata con FaceTime.

Puoi anche bloccare le chiamate in entrata dal dialer, anche se i numeri non sono presenti nella tua lista contatti. Se vuoi bloccarne uno, premi sulla cornetta e poi sulla “i” che trovi a fianco al numero che intendi inserire nella tua lista nera.

Le app per bloccare contatti su iOS non sono tante, ma tra queste potrebbe tornarti utile TrueCaller. Come nel caso di Android, anche questa applicazione ti consente di bloccare le chiamate che provengono dai call center, giudicate negative dal database che è aggiornato quotidianamente per garantire un servizio efficiente.

Per avere accesso all’utilizzo dell’applicazione, devi creare un account nel quale inserirai i tuoi dati. Per questo passaggio, è richiesto di collegarsi sul sito web dell’applicazione e completare la procedura. TrueCaller richiede l’autorizzazione a rendere pubblico il tuo numero di cellulare. Se non vuoi lasciare i tuoi dati e non impazzisci all’idea di far conoscere il tuo numero, allora TrueCaller non è la soluzione che fa al tuo caso. Puoi comunque procedere al blocco con le funzioni di sistema del tuo dispositivo.

Se invece hai deciso che, sì, vuoi usare TrueCaller, recati su App Store e scarica l’applicazione. A questo punto, devi accettare di ricevere notifiche e creare il profilo gratuito che avvierai inserendo il tuo numero di cellulare nella casella che lo richiede. Premi ora su Sì, inserisci il codice di verifica che riceverai sul tuo numero di cellulare tramite messaggio e inserisci i tuoi dati oppure scegli la registrazione con i tuoi dati Facebook.

Sulle impostazioni di iOS, dai il consenso alla gestione delle chiamate in entrata da parte di TrueCaller. Dalle impostazioni, vai su Telefono, poi su Blocco Chiamate e identificazione. Attiva TrueCaller spostando la levetta corrispondente nella posizione ON. Rilancia TrueCaller e scegli ID indesiderati. Avvia la selezione delle chiamate, quindi clicca su Abilita e su OK per le due richieste consecutive. Infine, termina l’operazione facendo tap su Aggiorna Ora. Ricorda che dovrai ripetere questi passaggi con una certa frequenza, in modo da avere un dispositivo sempre aggiornato.

Con questa applicazione, puoi anche scegliere di bloccare i numeri in maniera automatica, sfruttando il rating presente sul database della app. Su TrueCaller, vai quindi su Altro e scegli Maggiori Seccatori. Sposta la leva su “ON” e ricorda che devi dare il consenso all’accesso alla tua rubrica su iOS. Dal menu, scegli Impostazioni, Telefono, Blocco Chiamate e identificazione, clicca Blocca Contatto e seleziona il numero che intendi inserire in black list. Se e quando deciderai di disinstallare TrueCaller, ricorda di chiedere la cancellazione del tuo numero di cellulare in modo che non sia più pubblico.

Come bloccare un numero sulla rete fissa

Nessuna funzione di sistema o applicazione: per bloccare i numeri sulla linea fissa dovrai iscriverti al Registro Pubblico delle Opposizioni. In questo modo, puoi tutelare la riservatezza del tuo numero ma anche evitare di ricevere chiamate indesiderate da parte di call center e operatori di telemarketing di vario tipo.

Come iscriversi al Registro Pubblico delle Opposizioni via web

Puoi iscriverti al Registro Pubblico delle Opposizioni collegandoti al sito web ufficiale e compilando il modulo che trovi indicato sull’Area Abbonato. Alla fine della procedura, ricordati di annotare il numero della pratica corrispondente all’invio del modulo elettronico.

Registro Pubblico delle Opposizioni, bloccare i numeri via telefono

Se l’iscrizione via web non fa per te, ricorda che il servizio è disponibile anche per telefono. Dal tuo apparecchio, chiama l’800 265 265 e segui con attenzione le indicazioni della voce registrata. La procedura terminerà con un numero di pratica che dovrai segnare e conservare con cura.

Iscrizione al Registro con raccomandata A/R

Se vuoi avvalerti del formato cartaceo, devi scaricare il modulo per l’iscrizione che trovi sul sito ufficiale, compilarlo in tutte le sue parti e inviarlo a questo indirizzo:

  • Gestore del Registro Pubblico delle Opposizioni – Abbonati – Ufficio Roma Nomentano – Casella postale 7211 – 00162 Roma (RM).

Ricorda che, nella tua domanda di iscrizione, dovrai allegare un documento d’identità in corso di validità.

Come iscriversi al Registro Pubblico delle Opposizioni via e-mail

Per inviare il modulo via e-mail, dovrai scaricarne una copia e compilarla. Firma il modulo e fai una scansione, quindi inviala in allegato a questo indirizzo mail: abbonati.rpo@fub.it. Ricorda che la domanda deve essere completa di un tuo documento di riconoscimento valido, che invierai in allegato.

L’iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni dovrebbe essere attiva entro 15 giorni. Se, successivamente, continui a ricevere chiamate indesiderate puoi fare segnalazione attraverso i moduli che trovi sul sito ufficiale (quello per chiamate su utenze riservate e quello per chiamate ricevute su utenze iscritte al Registro Pubblico delle Opposizioni) e inviarlo via raccomandata A/R a questo indirizzo:

  • Garante per la protezione dei dati personali – Piazza di Monte Citorio, 121 – 00186 Roma (RM).

Di Martina Dessi

note

[1] D.P.R. n° 149/2018 (da aggiornamento del D.P.R. n° 178/2010).


5 Commenti

  1. mi è successo tantissime volte ricevere telefonate da numeri sconosciuti e da operatori telefonici insistenti che quotidianamente telefonavano. pure al fisso che praticamente non uso mai. per il fisso, ho semplicemente staccato la spina ahahah

  2. Io ormai ricorro puntualmente alla black list. Quanti contatti, anche gente che aveva avuto il mio numero da amici di amici (?) mi inviava messaggi su WhatsApp. Al primo sentore di gente sconosciuta, chiedevo chi fosse e come avesse avuto il mio numero e poi vai di blocco ahhahah a parte che avrei potuto fare anche una bella strigliata a chi aveva dato il mio numero… però, chiudo così ed evito ulteriori seccature.

  3. Iscritto al Registro dal 2011 ho continuato un bel po’ a ricevere chiamate di TM. Nella risposta facevo presente la mia scelta. Inutile. Poi ho trovato un cordless di nota marca che dispone della funzione di blocco. La lista contiene solo 50 numeri che devono essere inseriti con una funzione di menù dopo la prima chiamata. Poi non li senti più. Sul cellulare ho Windows Phone 10 e la procedura è semplicissima ed efficace, in più ti notifica le chiamate da numeri bloccati, così puoi anche ghignare.

  4. Tutte queste procedure non tutelano dagli hackers che possono attivare furti del credito sui cellulari chiamando sul fisso, o sconvolgerti le connessioni voip sul server del tuo gestore. Per esperienza purtroppo.

  5. Installate per Android l’App Dovrei rispondere la migliore in assoluto!La possiedo da anni e finalmente è arrivata la pace senza piu’ rotture di chiamante di call center e di altri giudicate negative!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube