Diritto e Fisco | Articoli

Posso fumare nel cortile della scuola?

30 Dicembre 2019 | Autore:
Posso fumare nel cortile della scuola?

Si può fumare la sigaretta nel giardino della scuola? Sigaretta elettronica nell’edificio scolastico: si può? Cosa succede se un alunno fuma uno spinello?

La scuola è il luogo ove si formano, non solo culturalmente, i ragazzi che un domani diverranno gli uomini e le donne che saranno protagonisti del futuro della nostra nazione. Più importante della scuola c’è solo la famiglia, ed è per questo che diventa fondamentale rispettare le regole che gli istituti scolastici impongono a tutti coloro che li frequentano. I più giovani sono noti per la loro voglia di ribellarsi e di trasgredire, e spesso lo fanno infrangendo le più comuni norme che vigono a scuola. Con questo articolo vorrei parlarti del divieto di fumare a scuola.

Sicuramente saprai che all’interno dell’edificio scolastico non è possibile fumare; ma è possibile fumare nel cortile della scuola? Il cortile rappresenta infatti un luogo aperto, ove l’odore della sigaretta non darebbe fastidio a nessuno. Cosa dice la legge a riguardo? Si può fumare una sigaretta nell’area esterna della scuola? E poi: si può fumare la sigaretta elettronica a scuola? Cosa accadrebbe se venisse fumata della marijuana? Insomma, se deciderai di proseguire nella lettura, troverai le risposte a tutte queste domande.

Si può fumare la sigaretta nel cortile della scuola?

Cominciamo subito con il primo caso, forse il più frequente: si può fumare una sigaretta nel cortile della scuola? inutile negare che si tratta di un’abitudine diffusissima, e non solo tra gli studenti: molti professori, approfittando dell’ora di spacco o dell’intervallo, si recano all’esterno dell’edificio scolastico per poter fumare. Si tratta di una condotta corretta? No; e ti spiego perché.

La legge [1], pone un generale divieto di fumare nei locali delle pubbliche amministrazioni; ma non solo: tale proibizione è estesa anche alle aree all’aperto di pertinenza delle istituzioni scolastiche statali e paritarie. Morale della favola: è vietato fumare sia nei locali interni sia nei cortili delle scuole.

Dunque, il divieto di fumare non riguarda solamente le aule o gli altri ambienti chiusi, ma anche le aree esterne alla scuola che, però, siano pertinenza di essa. Ciò significa che è vietato fumare la sigaretta nei cortili e nei giardini delle scuole, nonché in ogni altro posto che sia legato all’edificio scolastico.

Sanzioni per chi fuma a scuola

Chiunque, alunno o professore, sia sorpreso a fumare in un ambiente scolastico, interno o esterno che sia, incorre nella sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 27,50 a 275 euro [2]. La sanzione è raddoppiata in caso di violazione commessa in presenza di una donna in evidente stato di gravidanza o di lattanti o bambini fino a dodici anni (dunque da 55 a 550 euro).

Nel caso in cui il divieto di fumare a scuola e nei cortili scolastici sia violato da un minore, la sanzione pecuniaria sarà prevista a carico dei genitori.

Posso fumare la sigaretta elettronica nel cortile della scuola?

Si può fumare la sigaretta elettronica a scuola? Anche in questo caso la risposta è negativa: è vietato l’utilizzo delle sigarette elettroniche nei locali chiusi delle istituzioni scolastiche statali e paritarie.

Per quanto riguarda la possibilità di fumare la sigaretta elettronica nei cortili delle scuole, la legge non estende espressamente tale divieto anche a tali dispositivi. Dunque, è possibile fumare la sigaretta elettronica nei cortili e nei giardini delle scuole, a meno che il regolamento d’istituto non contenga un’espressa proibizione a riguardo.

Posso fumare uno spinello nel cortile della scuola?

Detto della normale sigaretta e di quella elettronica, vediamo ora cosa succede a chi fuma uno spinello nel cortile della scuola. Questa condotta può essere sanzionata? Costituisce reato?

Bisogna innanzitutto premettere che, in Italia, è reato lo spaccio di droga ma non il suo consumo. In pratica, viene punito penalmente che vende la droga ma non chi la compra. Chiunque coltiva, trasporta o cede (anche gratuitamente) sostanze stupefacenti incorre in un grave reato, punito, nei casi estremi, anche con la pena a vent’anni di reclusione e a 260mila euro di multa [3].

Ciò significa che lo studente che fuma uno spinello a scuola (ad esempio, nei bagni) non commette reato. Il suo comportamento può comunque essere sanzionato:

  • in via disciplinare, con un provvedimento del dirigente scolastico, come ad esempio la sospensione dalle lezioni;
  • in via amministrativa, con la sospensione della patente oppure l’obbligo di frequentare dei corsi di recupero sociale. In questo caso, la sanzione viene erogata dal prefetto.

Cosa succede se un ragazzo fuma uno spinello nel cortile della scuola? Le conseguenze sono sempre le medesime: come detto nel primo paragrafo, infatti, l’istituto scolastico comprende non solo gli ambienti interni (cioè, i locali chiusi), ma anche quelli esterni, come giardini e cortili.

Dunque, lo studente che si fa una canna nel cortile della scuola può essere ugualmente segnalato al dirigente scolastico, oltre che alle autorità competenti per l’applicazione delle sanzioni amministrative.


note

[1] Legge n. 3/2001.

[2] Art. 7 della legge 11 novembre 1975, n. 584.

[3] Art. 73, d.P.R. n. 309/90.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube