Lifestyle | News

Cani e gatti: un’indagine rivela quanti ce ne sono

13 Dicembre 2019
Cani e gatti: un’indagine rivela quanti ce ne sono

Il dossier Animali in città di Lega ambiente rivela il numero di cani e gatti nelle nostre case e fuori e il risultato è sorprendente.

L’ottava edizione del dossier “Animali in città” presentato oggi a Napoli da Legambiente e diffuso dall’agenzia stampa Adnkronos risponde alla difficile domanda su quanti cani e gatti ci sono in Italia, sia come animali domestici tenuti in casa sia nelle colonie feline o nei canili e randagi in città e campagne, e rivela numeri sorprendenti. Anticipando in sintesi i contenuti, sono decine di milioni di animali, molti dei quali sfuggono alle registrazioni anche quando sono obbligatorie.

Per i gatti, la cui registrazione è facoltativa, i dati dell’anagrafe restituiscono un quadro molto distante dalla realtà: sono registrati solo 602.421 animali. Ma se si considerano i numeri dei gatti presenti nelle colonie feline forniti da 250 Comuni, gli esemplari sarebbero almeno 1.020.646.

Mentre sarebbero circa 2.395.000 (uno ogni 25,2 cittadini) i gatti presenti nel Paese stando ai numeri ricevuti da 50 Comuni di diverse regioni italiane, e almeno 1.378.071 gatti (uno ogni 43,8 cittadini) secondo le informazioni ricevute da 3 Aziende sanitarie locali di Lombardia, Lazio ed Emilia Romagna che hanno fornito i dati ”migliori” rispetto all’anagrafe felina.

In realtà, come confermano tutte le indagini relative alla presenza di animali da compagnia nelle case degli italiani, il numero dei gatti in Italia sarebbe simile a quello dei cani, come rileva Legambiente, analizzando i dati forniti dalle amministrazioni comunali (1.162 questionari completi, circa il 15% di tutti i comuni d’Italia) e dalle aziende sanitarie (45 questionari completi, equivalenti al 39,5% del totale) in risposta a due questionari specifici, le cui risposte sono poi suddivise in macro aree; ma il risultato cambia molto se si considerano anche quelli che vivono fuori dalle abitazioni domestiche.

Passando dunque ai cani (gli unici animali d’affezione soggetti a registrazione obbligatoria) presenti in Italia a dicembre 2019, l’indagine di Legambiente calcola che il loro numero oscilla tra gli 11.630.000 e i 27.300.000. Secondo le anagrafi regionali ne risultano 11.630.328.

Se si parte, invece, dalle informazioni pervenute da tre aziende sanitarie locali di Emilia Romagna, Umbria e Abruzzo e da 50 Comuni di diverse regioni italiane, che hanno fornito i dati migliori rispetto all’Anagrafe canina, in Italia dovrebbero esserci 27.312.000 cani: uno ogni 2,21 cittadini. Se queste stime sono esatte, significherebbe che più della metà dei cani non sono registrati in anagrafe.

note

Immagine: 123rf.com


1 Commento

  1. Quanti cuccioli vengono abbandonati e quante colonie di gatti ci sono nelle campagne. Vicino casa di una mia conoscente sono nati tantissimi gattini e cagnolini. Mica questi piccoli trovatelli randagi vengono conteggiati nella stima. E’ impossibile avere contezza di quante povere bestie sono lasciate sole a se stesse e devono sopravvivere da sole. E quanti poveri cuccioli finiscono sotto le auto… Bisogna fermare il randagismo!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube