Business | Articoli

Apprendisti: cancellato l’obbligo della conferma. Ma i Ccnl rendono inutile la riforma…

2 Aprile 2014 | Autore:
Apprendisti: cancellato l’obbligo della conferma. Ma i Ccnl rendono inutile la riforma…

L’obbligo sulla stabilizzazione degli apprendisti, inserito con la riforma Fornero, è stato abrogato ma rivive nelle intese collettive di molti settori.

Tra le misure appena introdotte dal Governo in materia di lavoro vi è la cancellazione dell’obbligo, da parte dell’azienda, di confermare gli apprendisti assunti in precedenza per poterne assumere di nuovi.

Nell’estate 2012, la “riforma Fornero” [1] aveva imposto alle imprese con almeno dieci addetti, per poter assumere nuovi apprendisti, di mantenere in servizio, nei 36 mesi precedenti il nuovo ingresso, almeno il 50% dei lavoratori che avevano già concluso il periodo di apprendistato (quota ridotta al 30% fino al 17 luglio 2015).

Qualora non fosse stata rispettata tale percentuale si sarebbe potuto assumere solo un solo apprendista oltre a quelli confermati, oppure uno solo in assoluto se di quelli precedenti nessuno fosse rimasto in servizio. I contratti sottoscritti senza rispettare i limiti sarebbero stati convertiti in ordinari rapporti a tempo indeterminato.

Invece, la riforma appena varata dal Governo Renzi [2] ha eliminato tale vincolo. Ma, a ben vedere, si tratta di una vittoria “di Pirro”, priva di alcuna utilità.

Infatti, molti contratti collettivi di settore prevedono dei limiti, a volte più alti di quelli stabiliti dalla legge Fornero.

Per esempio, il CCNL del settore industriale degli occhiali, fissa una soglia al 70%, riferita ai 36 mesi precedenti la nuova assunzione; nel comparto chimico e chimico farmaceutico si è al 60%, sempre su 36 mesi; nel tessile il 70% si calcola su 24 mesi, ma c’è anche un vincolo del 25% per le imprese con meno di dieci dipendenti.

Tra le piccole e medie imprese dell’edilizia un accordo prevede la conferma del 30% degli apprendisti nei 36 mesi per le imprese fino a 9 dipendenti, mentre nelle pulizie la soglia è del 65% in riferimento ai 24 mesi precedenti. Nel commercio si arriva addirittura all’80%, calcolato su 24 mesi ma tenendo conto anche dei lavoratori somministrati che hanno svolto l’intero apprendistato presso la stessa azienda.


note

[1] Legge 92/2012.

[2] D.L. 34/2014.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube