Politica | Articoli

Cannabis light: cambia di nuovo tutto

16 Dicembre 2019
Cannabis light: cambia di nuovo tutto

Il sub-emendamento approvato in commissione Bilancio al Senato è stato dichiarato inammissibile al Senato.

Il presidente del Senato Elisabetta Casellati ha dichiarato inammissibile la norma sulla commercializzazione della cannabis light, che era stata introdotta in un subemendamento alla manovra.  Ed è così che salta la controversa norma sulla commercializzazione della cannabis ‘light’, con principio attivo thc inferiore allo 0,5%.

“Uno schiaffo in faccia a 3.000 agricoltori che producono la canapa industriale, quindi a 12 mila famiglie”. Così il senatore Matteo Mantero di M5S commenta la decisione del presidente del Senato Elisabetta Casellati. “Le chiedo di prendersi l’impegno di mettere in votazione alla prima data utile e dare una speranza a questi agricoltori” ha affermato Mantero.

Immediata la replica della Casellati: “Se la maggioranza ritiene importante questa norma fatevi un disegno di legge“. E ancora ha replicato, “Lei ha detto che nuoce agli agricoltori, non è cosi. E’ un emendamento di natura ordinamentale e non potrebbe essere diversamente, laddove come lei sa si estende ad un ambito di applicazione della legge 242 del 2016” ha detto Casellati.

A Casellati Mantero ha chiesto se la decisione “sia scevra da ideologia politica e la presidente del Senato ha ribattuto: “le mie decisioni sono scevre da componenti politiche perché la decisione del presidente del Senato è meramente tecnica e prescinde da questioni di carattere politico”.

Come riporta una nota stampa dell’agenzia Adnkronos, dopo la dichiarazione di inammissibilità dell’emendamento alla legge di Bilancio che prevedeva la legalizzazione della cannabis light, il segretario della Lega, Matteo Salvini è intervenuto nell’Aula del Senato: “Ci tengo a ringraziare tecnicamente il presidente del Senato a nome di tutte le comunità di recupero dalle dipendenze che lavorano in tutta Italia e a nome delle famiglie italiane per aver evitato la vergogna dello Stato spacciatore di droga prevista in una manovra economica di questo Paese”.

“Quindi la ringrazio -ha ribadito il leader del Carroccio riferendosi alla presidente Elisabetta Casellati- e se alcuni colleghi mettessero per l’agricoltura vera la passione che ci mettono per le canne l’Italia sarebbe un Paese più sano”.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube