Diritto e Fisco | Articoli

Come fare per attivare Dazn

18 Dicembre 2019 | Autore:
Come fare per attivare Dazn

Il modo per avviare il servizio digitale per vedere su pc, tablet o smartphone alcuni tra i maggiori eventi sportivi. Come disdire e come funziona il pagamento.

Sei un appassionato di sport? Ma di quelli proprio incalliti che non possono perdere una partita di calcio o di basket, una gara di ciclismo o una sfida del Grande Slam di tennis? Allora avrai balenato qualche volta l’idea di avere un canale tv su cui seguire le gesta della tua squadra o del tuo atleta preferito. E avrai sentito sicuramente parlare di Dazn. Nel bene e nel male, perché dopo il lancio del servizio di video streaming dedicato allo sport non erano mancate le polemiche sulla qualità di ricezione del segnale. Con il tempo e l’esperienza, però, pare che queste difficoltà siano state superate e, quindi, ti sarai chiesto come fare per attivare Dazn, che cosa ti offre e come funziona questa piattaforma.

Il vantaggio di Dazn per gli appassionati di sport è quello di poter guardare degli eventi che raramente si trovano ad un prezzo tutto sommato accessibile. Si parla di una decina di euro al mese di abbonamento per vedere non solo il calcio italiano ma anche il campionato spagnolo, francese o inglese, la Copa Libertadores (la Champions League sudamericana), la Coppa d’Africa ed altro ancora. Più rugby, baseball, pallacanestro, tennis, pugilato. Lo svantaggio può essere rappresentato dal vincolo di dover dipendere dalla connessione Internet: se sul più bello il collegamento cade o rallenta, potresti perdere o vedere con pesante ritardo il gol che vale una partita. Ad ogni modo, se pensi che il gioco valga la candela e vuoi sapere come fare per attivare Dazn, ecco i passi da seguire.

Dazn: che cosa offre?

Prima di attivare Dazn, è il caso di sapere che cosa offre il servizio al quale stai per abbonarti. La piattaforma, come noto, è dedicata allo sport. Attualmente, secondo quanto dichiara la stessa società, su Dazn puoi vedere:

  • tre partite di calcio di serie A a giornata in esclusiva;
  • tutte le partite di calcio di serie B;
  • partite di calcio internazionale, tra cui i campionati spagnolo, francese e inglese;
  • i migliori tornei di tennis;
  • l’Eurolega di basket;
  • ciclismo;
  • sci;
  • i canali Europort HD ed Europort 2 HD;
  • pugilato e lotta;
  • volley;
  • rugby;
  • sport americani;
  • motori.

Dazn: come funziona?

Qui, arrivano le due facce della medaglia di Dazn. Il servizio è raggiungibile ovunque, purché ci sia un segnale Internet «decente» per guardare un evento sportivo senza interruzioni (ad esempio, un wi-fi stabile a casa o in un altro luogo). Questo perché, a differenza di altre piattaforme di pay-tv, non è possibile guardare la partita o la corsa di ciclismo in televisione, a meno che l’apparecchio non sia dotato delle funzionalità di una smart tv.

Significa che per fruire del servizio di Dazn occorre un pc, un tablet o uno smartphone. Ma anche un box Sky Q o una consolle da videogiochi. E che, per forza, si deve avere a disposizione una connessione in banda larga, altrimenti si rischia, come si diceva prima, che la partita si interrompa sul più bello e che passi del tempo prima che il video si ricarichi e vada avanti.

Gli eventi sportivi possono essere visualizzati al massimo su due dispositivi diversi in contemporanea.

Dazn: come far per attivarlo

Se hai i requisiti appena citati, cioè se disponi di una connessione ad Internet in grado di supportare la visualizzazione di un evento sportivo con la massima fluidità, ecco come fare per attivare Dazn da diversi dispositivi.

Se stai utilizzando il pc, vai sul sito di Dazn (dazn.com) e clicca sull’icona gialla «Attiva ora» che trovi sulla sinistra. A questo punto ti verrà chiesta la registrazione, per la quale serve inserire questi dati:

  • nome;
  • cognome;
  • indirizzo e-mail (da ripetere per conferma);
  • password a scelta.

Ti verrà anche chiesto, come al solito, di accettare il trattamento dei dati. Barrando quella casella, clicca su «Continua».

Il passaggio successivo è riservato al metodo di pagamento: carta di credito o di debito oppure PayPal. Se ne sei in possesso, puoi anche inserire il codice regalo. Completata questa fase, l’abbonamento è fatto e parte lo stesso giorno, una volta che viene data la conferma.

Se, invece, si vuole attivare Dazn da uno smartphone, bisogna prima andare su Google Play o su App Store (a seconda del cellulare che si abbia un dispositivo Android o Apple) e scaricare l’app. Dopodiché, dovrai seguire i passaggi sopra citati: registrazione e scelta del metodo di pagamento.

Dazn: quanto costa?

L’abbonamento a Dazn è gratuito per il primo mese, dopodiché si rinnova automaticamente ogni mese al costo di 9,99 euro che vengono scalati automaticamente dalla tua carta di credito o di debito o dal conto corrente collegato a PayPal, a seconda del metodo di pagamento che hai scelto al momento dell’attivazione.

Dazn ti dà, comunque, la possibilità di disdire in qualsiasi momento. Fermo restando che i canoni già pagati non verranno rimborsati, a meno che il recesso avvenga nei primi 14 giorni e rientri nel diritto al ripensamento: in questo caso, Dazn ti restituirà i soldi.

Il diritto di ripensamento, però, viene meno nel caso in cui il servizio sia partito dopo che tu, come utente:

  • abbia espressamente acconsentito all’inizio dell’esecuzione del contratto prima del termine dei citati 14 giorni;
  • abbia accettato che, in questo modo, rinunci al diritto di ripensamento.

In ogni caso, questo diritto viene definitivamente meno nel momento in cui il cliente effettua il primo download o streaming di un contenuto. Questo significa che se ti metti a guardare una partita ed il servizio non ti piace, ormai lo streaming l’hai fatto e non puoi più reclamare il diritto di ripensamento: dovrai, eventualmente, disdire l’abbonamento e perdere soltanto il primo canone mensile di 9,99 euro.

Dazn: le condizioni di utilizzo

Attenzione, comunque, alle condizioni di utilizzo di Dazn, cioè al contratto che accetti implicitamente nel momento in cui decidi di attivare il servizio.

Scorrendo queste condizioni, ad esempio, potrai vedere che Dazn può modificare in qualsiasi momento il contratto senza, però, che ciò vada a svantaggio dell’utente. Eventuali revisioni devono essere comunicate al cliente via e-mail. L’utente avrà 30 giorni di tempo dalla data in cui ha ricevuto la comunicazione per recedere dal contratto nel caso in cui le modifiche apportate non risultino più convenienti. Vale la regola del silenzio-assenso: se tu non dici niente, dopo 30 giorni la revisione delle condizioni si intendono accettate.

Da un punto di vista economico, conviene ricordare che restano a tuo carico le spese relative all’utilizzo del servizio. Significa che paghi per vedere dei contenuti e basta, ma i costi della linea telefonica sono, logicamente, a parte.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube