Tech | Articoli

Foto sparite da Instagram: come fare per recuperarle

19 Dicembre 2019 | Autore:
Foto sparite da Instagram: come fare per recuperarle

Accedi alla tua pagina del social e vedi che le immagini non ci sono più: quale può essere il motivo? E quale la soluzione?

Hai notato che sul tuo profilo Instagram non ci sono più alcune foto che avevi pubblicato qualche tempo fa. Ti è venuto un colpo, perché a quelle immagini ci tenevi (altrimenti non le avresti pubblicate per farle vedere a chi ti segue). Magari non ce le hai più nel telefonino e cominci a pensare di averle perse per sempre. Ti chiedi per un attimo se le foto sparite da Instagram si possono recuperare e, nel caso, come fare per recuperarle, ma non sai darti una risposta.

Converrebbe porsi prima un’altra domanda: perché sono sparite le foto da Instagram? Forse ragionando su questo si può capire se le immagini si possono recuperare o meno e come fare. Se, ad esempio, una delle fotografie era un tuo selfie al mare dove dietro, per caso, si vedeva un’altra persona che non voleva essere catturata dal tuo telefonino e men che meno finire su un social, potrebbe essere che quella persona si sia imbattuta in qualche modo nella tua foto ed abbia chiesto la sua rimozione. Si sa: tutto si tenta quando si deve evitare che qualcuno (o qualcuna) ti veda nel posto in cui non dovevi essere.

Ma potrebbe trattarsi anche di un problema tecnico. Un semplice bug (semplice si fa per dire) che non ti consente più di visualizzare correttamente i tuoi contenuti. O, ancora, magari il tuo account è bloccato temporaneamente per qualche motivo e occorre disattivarlo per poi riattivarlo.

Insomma, le ragioni per cui non vedi piò alcune delle tue immagini (o peggio, non ne vedi proprio una) possono essere diverse. Vediamo quali sono e se le foto sparite da Instagram si possono recuperare.

Instagram: perché non vedo le mie foto?

I motivi per cui le tue foto sono sparite da Instagram possono essere, sostanzialmente 4: violazione della privacy, violazione del copyright, utilizzo di un’app obsoleta, account temporaneamente bloccato. Andiamo ad analizzarli e a vedere come e che cosa è recuperabile.

Foto sparite per violazione della privacy

Il problema del tipo ripreso sulla spiaggia per caso può essere anche discutibile, in quanto si trattava di un posto pubblico e di una persona rimasta nel tuo scatto in modo palesemente involontario. Il problema vero, invece, si pone se, ad esempio, vieni invitato a casa di qualcuno e ti metti a fare delle foto delle persone che ci sono all’interno della sua abitazione senza alcun permesso per poi pubblicarle sui social.

Insomma, una delle ragioni per cui alcune foto possono essere sparite da Instagram è che le hai pubblicate violando la privacy di qualcuno. E che quel qualcuno abbia fatto la segnalazione al social affinché provvedesse alla rimozione delle immagini.

Infatti, Instagram mette a disposizione un servizio online (help.instagram.com) per chiedere di togliere delle foto non autorizzate, purché i contenuti da rimuovere riguardino esclusivamente il richiedente, un suo figlio minore di 13 anni o un’altra persona di cui è rappresentante legale o tutore.

Chiederti se le foto si possono recuperare non serve a nulla: tutto ciò che vene rimosso dalla tua pagina perché hai commesso un passo falso In questo caso, hai violato la privacy di altre persone) non potrà essere ripescato o ripubblicato. Anzi, non ti conviene nemmeno: ad insistere, rischi di andare incontro a qualche guaio.

Foto sparite per violazione del copyright

Immagina di essere andato in un luogo in cui sono esposte delle opere molto belle ma coperte da diritto di immagine. Certo, tu non lo sai e fai quello che farebbe chiunque: scatti qualche foto con il tuo cellulare e poi le pubblichi su Instagram, con tanto di didascalia in cui dici di essere rimasto impressionato da tanta bellezza e indichi il luogo in cui hai fatto gli scatti.

Chi detiene i diritti sulle opere non si è accorto che tu hai fatto le foto, magari stava parlando con un cliente he voleva comprare una delle sue opere, magari era momentaneamente assente. Facendo, però, un controllo sul web scopre che le immagini «proibite» sono finite sul tuo profilo Instagram in piena violazione del copyright.

In questo caso, dietro sua segnalazione, il social network provvederà a rimuovere le immagini dalla tua pagina. Inutile, anche stavolta, che tu ti chieda se si possono recuperare: una foto tolta da Instagram perché viola il copyright non verrà mai ripubblicata.

Foto sparite per app non aggiornata

Sai come funziona: con una certa frequenza, vengono messe sul mercato delle nuove versioni delle app. Instagram non sfugge a questa logica e, così, può capitare che l’ultimo aggiornamento che avevi installato sia diventato, ormai, obsoleto e non ti consenta di utilizzare al 100% la tua applicazione. Oppure che determinate funzioni, come può essere quella di visualizzare le immagini che avevi caricato sul tuo profilo, non rispondano più come prima.

Ci potrebbe volere l’aggiornamento, insomma. Siccome tentar non nuoce, ti basta andare sul tuo store di riferimento (Google Play per Android, App Store per iPhone) e controllare se la versione che hai in uso sul tuo dispositivo corrisponde all’ultima rilasciata da Instagram. Nel caso, clicca su «Le mie app» e vedi se Instagram ti chiede l’aggiornamento. Se così fosse, aggiorna l’applicazione: il problema delle foto sparite potrebbe essere risolto.

Foto sparite per blocco dell’account

Quarta ed ultima possibilità: le foto sparite da Instagram in realtà non sono sparite ma semplicemente non sono visibili al momento. Perché? Perché il tuo account è stato momentaneamente bloccato. E perché? La risposta – forse – la sa solo Mark Zuckerberg, il proprietario del colosso che comprende anche Facebook e WhatsApp. Il motivo, insomma, resta sconosciuto.

Di solito, questo problema viene riscontrato per poche ore. Quindi, la notizia è che le foto sparite da Instagram per questo motivo si possono recuperare. Purché l’account venga riattivato. E come si fa?

Devi, per forza, aprire il browser (Chrome, Edge, Safari o quello che usi abitualmente) con il pc, con il tablet o con lo smartphone. Ma la riattivazione dell’account di Instagram non è una procedura che si riesce a fare con l’app.

Apri, quindi, il browser e vai sul sito di Instagram. Dovrai cliccare sull’icona «Modifica profilo» e fare uno scroll verso il basso. Troverai la voce «Disabilita temporaneamente il mio account». Ecco, è questa che devi selezionare. Il sistema ti chiederà perché e ti proporrà un elenco di risposte. Scegline una e conferma.

Successivamente (è consigliabile aspettare qualche ora, magari puoi farlo la mattina dopo o alla fine della giornata di lavoro se hai disabilitato l’account prima di andare in ufficio), torna sul sito di Instagram e clicca su «Accedi», quindi inserisci le tue credenziali (nome utente e password). Se tutto va come deve andare (e non dovrebbe andare in modo diverso) entrerai di nuovo nella tua pagina e troverai le foto ed i post che non riuscivi più a vedere. Almeno quelli che hanno rispettato la privacy ed il copyright degli altri e che non sono stati rimossi per qualche accertata violazione.

note

Autore immagine: 123rf.com


1 Commento

  1. Mi è successo ed ho operato proprio seguendo questi stessi passaggi. Per fortuna che sono riuscita a salvare tutto quanto. Io di solito conservo vecchie foto sul cellulare, ma quando la memoria è piena, pubblico su Instagram le più belle e poi le cancello, sicura che sui social resteranno intatte. Eppure, un bel giorno mi è preso un colpo perché sono sparite. Poi, le ho recuperate. Ormai, i social sono una sorta di archivio dei nostri ricordi.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube