Tech | Articoli

Come recuperare facilmente i dati eliminati o persi

19 Dicembre 2019 | Autore:
Come recuperare facilmente i dati eliminati o persi

I passi da seguire per installare ed utilizzare un software in grado di ripristinare qualsiasi tipo di file o di documento sparito dal pc o da una fotocamera.

Ti svegli una mattina in splendida forma, deciso a concludere una serie di lavori che hai lasciato in sospeso e che non possono più attendere. Accendi il pc e ti viene un accidente: i dati che avevi salvato non ci sono più. Ti chiedi come mai: sei sicuro di averli salvati e, fino all’altro giorno, avevi visto il materiale che avevi raccolto, pronto per finire quello che con fatica avevi fatto. Dici che li hai cancellati per errore? Può essere colpa di un malware che ti è entrato nel computer e che ti ha bruciato il lavoro? Il sistema operativo è andato in crash ed è sparito tutto? A chiunque verrebbe da piangere, solo a pensare di dover ricominciare tutto da capo. Una soluzione, però, c’è per versare solo lacrime di gioia. Basta sapere come recuperare facilmente i dati eliminati o persi grazie ad un software in grado di farti riavere il file di Word su cui stavi lavorando, il video o le immagini che dovevi allegare ad una presentazione e che ora non ci sono più o qualsiasi altro tipo di documento.

Magia? Chiamala così, se vuoi. Di prodotti sul mercato per riparare il danno ce ne sono diversi. Tra questi, il più gettonato è EaseUS Data Recovery Wizard. Un software in tre versioni diverse che offre altrettante prestazioni ma che, in ogni caso, permette di recuperare facilmente i dati eliminati o persi a causa di un’errata formattazione, perdita di partizioni, crash o altro ancora. Vediamo come funziona.

Cos’è EaseUS

EaseUS Data Recovery Wizard è una soluzione per recuperare i dati eliminati o persi dal computer, dal portatile, da un hard disk, da una SSD, da una memoria Usb, da una fotocamera, ecc. È disponibile sia per Windows sia per MacOs.

Si presenta in tre versioni diverse: Free, Pro e Pro + WinPE, ciascuna con delle prestazioni diverse. La prima è gratuita e consente di recuperare fino a 500 Mb di files di qualsiasi tipo oppure fino a 2 Gb se si condivide il software online. Le altre due a pagamento e permettono di recuperare una quantità illimitata di dati e di avere gratis per sempre assistenza tecnica e aggiornamenti.

Come funziona il software EsaseUs per il recupero di dati

Prima di metterti a piangere perché hai perso i dati dal tuo dispositivo, collegati al sito di EaseUs per scaricare il software gratuito, dopodiché provvedi all’installazione del file che hai scaricato. Fatto questo, clicca su «Inizia ora» per aprire la pagina principale del programma.

Vedrai che ci sono i nomi delle diverse unità del tuo dispositivo, interne o esterne (ad esempio, il disco rigido C: oppure il nome della fotocamera collegata al computer, ecc.). Dovrai selezionare l’unità dalla quale vuoi recuperare i dati persi o eliminati e cliccare su «Scansione».

Finto il passaggio di scansione, con la barra laterale di navigazione puoi scorrere i percorsi analizzati dal software ed i files che sono stati trovati. Puoi spuntare ciascuno dei documenti che hai bisogno di ripristinare e poi cliccare su «Recupera» per salvarli nella cartella in cui avrai deciso di trasferirli.

EaseUs ti dà anche la possibilità di visualizzare in anteprima ciascuno dei files recuperati in modo da essere sicuro di ripristinare solo quello che ti serve. E, per maggiore comodità e velocità, puoi anche filtrare i risultati in base alla tipologia di documento che stai cercando: cliccando su «Filtro», puoi vedere solo e-mail piuttosto che solo grafici, solo documenti Word, solo video, ecc.

Quali files persi si possono recuperare?

Come si diceva, i motivi per cui un file si perde o viene eliminato possono essere diversi. Il software EaseUS, anche nella versione Free, può recuperare i documenti che non ci sono più perché cancellati:

  • accidentalmente: hai creduto di salvarli e, invece, sono stati cancellati;
  • a causa di un hard disk danneggiato;
  • per la formattazione del disco;
  • per un attacco di malware;
  • perché finiti nel cestino che è stato svuotato;
  • perché il sistema operativo è andato in crash;
  • per partizioni eliminate;
  • per partizioni diventate improvvisamente RAW.

Per quanto riguarda la tipologia di files, è possibile recuperare:

  • documenti (Word, Excel, Power Point, Html, ecc.);
  • video (qualsiasi formato);
  • audio (qualsiasi formato);
  • e-mail;
  • immagini (qualsiasi formato);
  • archivi compressi (zip, rar, ecc.).

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube