Cronaca | News

Ex-Ilva: trovata la soluzione

20 Dicembre 2019
Ex-Ilva: trovata la soluzione

Firmato un principio di accordo tra i commissari e l’ArcelorMittal. Obiettivo: produrre 8 milioni di tonnellate d’acciaio entro il 2023.

Firmato in tribunale a Milano il pre-accordo sull’ex Ilva tra i commissari dell’acciaieria e ArcelorMittal. “Il governo italiano – si legge nell’intesa – alla luce dell’interesse strategico nazionale delle attività dell’Ilva e del suo impegno per l’esecuzione del nuovo accordo verde, è fortemente impegnato a preservare l’attività come impresa corrente e gli attuali livelli di occupazione sulla base e coerentemente con il nuovo piano industriale attualmente in discussione tra le parti, che mira a produrre circa 8 milioni di tonnellate di acciaio entro il 2023“.

Il nuovo piano industriale fornisce i dettagli dei livelli di occupazione durante il periodo considerato e coerenti con il nuovo piano industriale. Al fine di raggiungere tali livelli di occupazione, tutte le parti che hanno firmato l’accordo sindacale di settembre 2018, il giorno della firma del nuovo accordo, stipuleranno una nuova intesa sindacale coerente con i termini stabiliti.

Le parti, nel contesto di una transizione verso la tecnologia verde, la cosiddetta decarbonizzazione, stanno elaborando congiuntamente, come base per l’accordo, un nuovo piano industriale che comporterà “alcuni impianti di produzione di tecnologia verde e potrebbe richiedere che il Dpcm, il Piano Ambientale, sia modificato di conseguenza”. In questo contesto sarà istituita una nuova società finanziata da azionisti pubblici e/o privati al fine di implementare e gestire, tra gli altri, ulteriori impianti di produzione di tecnologia verde sull’industria di Taranto.

AM InvestCo farà in modo che le società locatarie gestiscano le rispettive unità aziendali preservandone la piena funzionalità nella misura compatibile con le decisioni giudiziarie.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube