Diritto e Fisco | Articoli

Pensione: quando?

10 Gennaio 2020 | Autore:
Pensione: quando?

Una volta maturati i requisiti per il trattamento pensionistico, quando viene liquidato l’assegno da parte dell’Inps?

Hai finalmente maturato i requisiti per il trattamento di pensione, ma non hai idea di quanto ci vorrà perché l’Inps liquidi il trattamento?

Innanzitutto, devi sapere che la pensione non è liquidata dall’Inps in automatico, per il solo fatto che tu soddisfi le condizioni per il pensionamento, ma devi necessariamente inviare la domanda di pensione. Ad esempio, anche se hai maturato i 42 anni e 10 mesi di contributi per la pensione anticipata, potresti decidere di rimanere comunque al lavoro sino ai 67 anni di età, cioè sino all’età per la pensione di vecchiaia, per continuare a versare contribuzione e percepire così un trattamento più alto. L’Inps non può assolutamente obbligarti all’uscita dal lavoro se hai maturato i requisiti per la pensione (peraltro, la maggior parte dei trattamenti consente di continuare a lavorare pur essendo pensionati), né può liquidare in automatico il trattamento senza una tua esplicita richiesta.

Al contrario, per ottenere la pensione, se sei un lavoratore subordinato, cioè dipendente, devi necessariamente cessare l’attività lavorativa, che potrai, eventualmente, riprendere in seguito (sulla legittimità di questa previsione si esprimerà a breve la Consulta, vedi Pensione senza smettere di lavorare).

Ma, in definitiva, la pensione quando arriva?

Posto che ogni trattamento prevede requisiti diversi per il conseguimento (puoi osservarli in Pensione, tutto quello che c’è da sapere), anche le tempistiche di liquidazione possono cambiare, in base a diversi fattori: problemi nella ricostruzione dell’estratto conto contributivo, come periodi mancanti, fondi particolari con regole specifiche, diverse da quelle previste per la generalità dei lavoratori iscritti presso l’Assicurazione generale obbligatoria. E ancora, presenza di periodi contribuiti presso gestioni diverse, come avviene per la pensione in regime di cumulo o di totalizzazione.

I tempi per la liquidazione del trattamento possono variare, a seconda della situazione, da un minimo di poco meno di 2 mesi a un massimo di 8 mesi.

Posso inviare la domanda di pensione in anticipo?

È possibile inviare la domanda di pensione, presso la generalità delle gestioni Inps, con un anticipo massimo di 3 mesi.

Per velocizzare le operazioni di liquidazione della pensione, l’Inps ha da poco offerto la possibilità, per i datori di lavoro, di trasmettere un flusso Uniemens anticipato, per via telematica, nei casi in cui il requisito contributivo per la pensione anticipata o la pensione di vecchiaia venga maturato nei due mesi antecedenti la cessazione dal servizio.

In ogni caso, se un lavoratore dipendente invia la domanda di pensione, senza però inviare le dimissioni o la domanda di cessazione dal servizio (se dipendente pubblico), l’Inps non liquida il trattamento, sinché le dimissioni o la cessazione dal servizio non risultano effettive.

Quando arriva la pensione?

Le tempistiche di evasione delle pratiche di liquidazione della pensione risultano in media pari a 3 mesi per i dipendenti del settore privato, ed vanno in media dai 4 sino a un massimo di 8 mesi per i dipendenti pubblici, o in caso di pensioni in regime di cumulo o totalizzazione (in quanto devono dialogare tra loro gestioni previdenziali diverse).

Risultano invece più celeri le tempistiche di liquidazione della nuova pensione Quota 100, con pratiche chiuse anche in meno di 2 mesi e assegni pagati già dall’apertura della prima finestra, alla data del 1° aprile. Per questa tipologia di pensione, infatti, sono erogati anche premi di produttività ai dipendenti che gestiscono un numero maggiore di pratiche [2].

Posso vedere se la mia domanda di pensione si è bloccata?

Non hai notizie da molto tempo dello stato della tua domanda di pensione? Devi sapere che è possibile visionare lo stato della domanda accedendo, tramite Pin Inps, Spid o carta nazionale dei servizi, alla sezione del sito web dell’Inps: Domanda pensione, ricostituzione, ratei, ecocert, Ape sociale e beneficio precoci/ Le mie domande.

Per ottenere maggiori delucidazioni puoi contattare il call center Inps o utilizzare il servizio web Inps Risponde.

Pensione già liquidata: quando è pagata?

Il trattamento ti è già stato liquidato e vuoi sapere in quale data arriva la pensione ogni mese? Consulta il Calendario pensioni 2020.


note

[1] Inps messaggio 4806/2018.

[2] Comunicazione Inps 1062 del 14/03/2019.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube