Diritto e Fisco | Articoli

Locazioni: dopo lo sfratto non si pagano le tasse

24 Agosto 2013
Locazioni: dopo lo sfratto non si pagano le tasse

Niente tasse sui canoni non pagati dopo la convalida di sfratto.

Quando, durante il procedimento di convalida di sfratto, il giudice fissa un termine al conduttore per abbandonare l’immobile, quest’ultimo deve pagare al locatore una indennità di occupazione che è pari all’ultimo canone maturato in base al contratto di locazione. Tale indennità è soggetta al medesimo trattamento fiscale degli altri canoni di locazione (in quanto ha natura sostitutiva di quest’ultimo). Tuttavia, se il conduttore non corrisponde tale indennità, la stessa non deve essere dichiarata dal locatore (e quindi non sconta le imposte), anche se si tratta di locazione non abitativa.

Il quesito è stato così risolto dagli esperti de “Il Sole 24 Ore” [1].

 

La questione
Durante il periodo che il giudice concede al locatario per il rilascio del fabbricato, il locatore ha diritto a una indennità di occupazione che è pari all’ultimo canone maturato in base al contratto. Poiché tale indennità ha natura sostitutiva del reddito derivante dall’affitto dell’immobile, la stessa viene trattata dal fisco come reddito fondiario. Ne deriva che, in linea di principio, l’indennità in esame deve essere assoggettata a Irpef secondo il criterio della competenza, e non quello di cassa.
Occorre tuttavia ricordare che i canoni di locazione non concorrono a formare il reddito a partire dalla data di convalida dello sfratto per morosità. Non solo. Per i canoni già dichiarati e tassati per competenza, e non incassati, è riconosciuto un credito pari alle imposte pagate da utilizzare nel modello Unico.

Tale previsione, benché riferita alle sole locazioni abitative, dovrebbe valere anche negli altri casi di locazione.

Se l’agenzia delle Entrate non dovesse aderire a questo orientamento, non resta che richiedere l’intervento del giudice tributario.


note

[1] Vedasi “Il Sole 24 Ore” del 23.08.2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. E nel caso di ordinanza di rilascio? Una volta che il conduttore ha rilasciato l’immobile ma il giudizio prosegue a seguito del mutamento del rito, le tasse vanno comunque pagate oppure la situazione è equiparabile alla convalida?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube