Multe su strada: quante sono e perché

30 Dicembre 2019
Multe su strada: quante sono e perché

Le multe per infrazioni alla circolazione stradale sono in aumento; in testa l’eccesso di velocità, aumentano quelle per ebbrezza alcolica.

È stato diffuso oggi il rapporto della Polizia stradale e dei Carabinieri con i dati di fine anno sui controlli stradali effettuati nel 2019, resocontati ora dall’agenzia stampa Adnkronos. Quasi quattro milioni di pattuglie impiegate per la vigilanza sulle strade italiane, più di due milioni le infrazioni constatate e le conseguenti multe per violazione alle norme del Codice della strada.

Quanto agli esiti, vince, prima fra tutte tra le infrazioni, la guida per eccesso di velocità, riscontrata in quasi 700 mila casi. Si registra anche un  aumento delle multe per guida sotto effetto di alcol, mentre diminuiscono quelle per droga. Quasi un conducente su dieci e risultato positivo all’alcoltest e più di uno su cento a quello sugli stupefacenti.

Dal 1 gennaio al 15 dicembre 2019 Polizia Stradale ed Arma dei carabinieri hanno effettuato complessivamente 3.859.538 pattuglie di vigilanza stradale e durante questi servizi hanno contestato 2.376.484 infrazioni al codice della strada. Le violazioni accertate per eccesso di velocità sono state 685.778; sono state ritirate 61.322 patenti di guida e 74.087 carte di circolazione. I punti patente decurtati sono 3.581.140.

I conducenti controllati con etilometri e precursori sono stati 1.264.314, di cui 23.800 sanzionati per guida in stato di ebbrezza alcolica (con un aumento del +2,2% rispetto al 2018), mentre quelli denunciati per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti sono stati 2.156 (in diminuzione del – 6,7%).

L’attenzione massima è stata data ai controlli sulle condizioni psicofisiche dei conducenti di veicoli in stato di alterazione conseguente all’assunzione di sostanze stupefacenti o psicotrope: nel 2019 è proseguita e si è intensificata la campagna straordinaria già avviata nel 2018. Complessivamente (il dato è aggiornato all’8 dicembre) sono stati attivati 630 posti di controllo, con l’impiego di 3.122 operatori della Polizia Stradale e 883 tra medici e personale sanitario della Polizia di Stato.

Durante queste attività i conducenti controllati sono stati 22.199, il 7% dei quali (pari a 1.574) è risultato positivo all’alcol con un tasso alcolemico superiore a 0,5 g/l, mentre l’1,7% (pari a 377 conducenti) è risultato positivo ad una o più sostanze stupefacenti nel corso dei test su strada. Dal mese di ottobre 2019 è iniziata una campagna sperimentale della Polizia Stradale di controlli per il contrasto dell’uso di stupefacenti alla guida di veicoli, nelle notti del sabato e della domenica lungo la viabilità autostradale, con utilizzo di un laboratorio mobile per l’esecuzione, direttamente su strada, delle analisi di secondo livello della saliva, a mezzo di cromatografia liquida.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube