Servizio emergenza 118, le nuove linee di intervento

30 Dicembre 2019
Servizio emergenza 118, le nuove linee di intervento

Fissati gli obiettivi di programma per il biennio 2020-2021 del sistema di urgenze sanitarie Sis 118 per gestire le emergenze di soccorso medico sul territorio.

Si è insediato a Roma il nuovo Consiglio direttivo nazionale della Società italiana sistema 118 (Sis 118). Il presidente riconfermato del Sis 118, Mario Balzanelli, fa il punto sui traguardi per il biennio 2020- 2021 spiegando gli obiettivi di intervento all’agenzia stampa Adnkronos Salute: “A inizio del nuovo anno metteremo a disposizione del ministro della Salute Roberto Speranza, di Agenas e dell’Istituto superiore di sanità (Iss), le ‘Linee di indirizzo terapeutico della medicina di emergenza territoriale 118 nazionale’, realizzate in collaborazione con la cattedra di Anestesia-rianimazione-terapia intensiva dell’università Campus Biomedico di Roma, diretta da Felice Agrò – prosegue Balzanelli – conformi alle vigenti linee guida scientifiche internazionali e aggiornate annualmente, finalizzate ad assicurare, sull’intero territorio nazionale, pari possibilità di erogazione delle cure nonché standard omogenei del massimo livello di efficacia delle stesse”.

Obiettivi prioritari della Sis 118 sono, inoltre, a breve, “arrivare al traguardo del varo uniforme, in tutte le regioni, dell’insegnamento del primo soccorso nella scuola italiana da parte del Miur, l’intensificazione e l’aggiornamento dei percorsi di formazione-addestramento di tutti gli operatori del Sistema 118 nazionale, la formazione gratuita in tema di manovra salvavita e di primo soccorso delle famiglie, di tutti i cittadini, lo sviluppo più rilevante del progetto di cardioprotezione del Paese, che, agli inizi del mio mandato, denominammo ‘Italia Cardioprotetta’, nonché la realizzazione dell’Osservatorio interistituzionale sulle morti evitabili, secondarie a malore o a trauma, presieduto direttamente dal ministro della Salute”, spiega Balzanelli.

“Il nuovo biennio della Sis 118 inizia intanto ringraziando il ministro della Salute Roberto Speranza, per la particolare attenzione dedicata, sin dall’inizio del suo mandato, al Sistema 118 nazionale, e la senatrice Maria Domenica Castellone, del Movimento 5 Stelle – sottolinea Balzanelli – per aver presentato, a metà novembre, una mozione governativa che richiama la necessità, storicamente improcrastinabile, di rinforzare e riqualificare in modo significativo il Sistema di emergenza territoriale 118, dalla ‘base’ della sua stessa concezione ai criteri essenziali della sua organizzazione e gestione, affinché gli standard prestazionali tempo dipendenti potenzialmente salvavita nei confronti dei pazienti in evidente o potenziale pericolo di vita possano essere istituzionalmente assicurati in modo uniforme, della massima qualità possibile, a livello di tutti i territori regionali del Paese”.

Il nuovo consiglio direttivo nazionale Sis 118 ed il nuovo comitato di presidenza, composti da rappresentanti della maggior parte delle regioni italiane e dei relativi sistemi di emergenza, “intendono, spinti da una rinnovata e ringiovanita carica motivazionale – prosegue la nota della Sis 118 – lavorare per la sempre maggiore garanzia e qualificazione dei medici, per la valorizzazione e affermazione degli infermieri e per la valorizzazione e l’adeguato riconoscimento del volontariato e del profilo degli autisti- soccorritori impiegati nel sistema di emergenza territoriale. Per questo la Sis 118, in ragione della sua caratteristica di società scientifica multiprofessionale, intende varare nel prossimo biennio le ‘Linee di indirizzo specifiche dedicate all’autista-soccorritore e all’infermiere del Sistema di emergenza territoriale 118″.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube