Contro l’insonnia arriva un fermento lattico

30 Dicembre 2019
Contro l’insonnia arriva un fermento lattico

Un probiotico che migliora il microbiota intestinale che a sua volta è in grado di influenzare la qualità del sonno: lo dimostra uno studio sugli psicobiotici.

Un fermento lattico fisiologico, il Lactobacillus rhamnosus Hn001, può aiutare a riposare meglio. A dimostrarlo è uno studio dell’Università del Colorado, condotto in collaborazione con la School Medicine della University of California e il Mead Johnson Nutrition (Usa), pubblicato su ‘Frontiers in Behavioral Neuroscience’, e ora diffuso in Italia dall’agenzia stampa Adnkronos Salute.

Si tratta di uno dei recenti studi che mostrano come i probiotici e il microbiota intestinale, cioè batteri ‘buoni’ che vivono in maniera simbiotica con l’uomo, possano influenzare la qualità del sonno. L’ambito di azione di questi microrganismi sul cervello è però più ampio, avendo diverse ricadute positive sull’umore delle persone, tanto che gli specialisti hanno coniato per alcuni di essi la definizione di ‘psicobiotici‘.

L’influenza del microbiota e dei probiotici sul sonno è uno dei temi che saranno affrontati a Milano il 18 gennaio nel corso del convegno ‘Ansia, stress e disturbi del sonno come il microbiota influenza la nostra salute mentale’, evento patrocinato dall’Associazione di psicologia integrata e complementare (Apic). In questa occasione esperti internazionali si confronteranno sul ruolo del microbiota sui comportamenti umani, in particolare sull’ansia, sulle paure, sullo stress e in generale sulla salute mentale, rappresentando nuove opportunità terapeutiche da integrare con le cure attualmente disponibili.

Nel corso dell’evento interverrà, proprio sul rapporto microbiota-sonno, lo psichiatra Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di neuroscienze, salute mentale e dipendenze dell’Ospedale Fatebenefratelli-Sacco di Milano, presidente della Società italiana di Neuropsicofarmacologia e past president della Società italiana di psichiatria (Sip).

Tra i relatori del convegno vi sarà inoltre uno dei maggiori esperti dell’asse intestino-cervello, Ted Dinan, professore di psichiatria all’Università di Cork e ‘papà’ della disciplina della Psicobiotica che propone anche la possibilità di utilizzare un’integrazione probiotica mirata per migliorare le funzioni cognitive, ridurre i livelli di stress e di ansia, migliorare il nostro umore e modulare le alterazioni del ritmo sonno-veglia.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube