Il Papa interviene sull’obiezione di coscienza dei medici

3 Gennaio 2020
Il Papa interviene sull’obiezione di coscienza dei medici

L’obiezione di coscienza del dottore è «Scelta necessaria in difesa della vita» che per il Pontefice va tutelata dalla nascita e fino al momento della morte. 

Obiezione di coscienza per i medici e gli operatori sanitari, di fronte al dovere di difendere la vita, contro ogni pratica di eutanasia o di suicidio assistito anche per pazienti affetti da malattie irreversibili. E’ la richiesta di Papa Francesco, contenuta nel Messaggio per la ‘Giornata mondiale del malato’, che si celebrerà l’11 febbraio (festività della Madonna di Lourdes) anticipata oggi dall’agenzia stampa Adnkronos.

“La vita va accolta, tutelata, rispettata e servita dal suo nascere al suo morire: lo richiedono contemporaneamente sia la ragione sia la fede in Dio autore della vita – sottolinea il Pontefice – In certi casi, l’obiezione di coscienza è per voi la scelta necessaria per rimanere coerenti a questo sì alla vita e alla persona. In ogni caso, la vostra professionalità, animata dalla carità cristiana, sarà il migliore servizio al vero diritto umano, quello alla vita. Quando non potrete guarire, potrete sempre curare con gesti e procedure che diano ristoro e sollievo al malato“.

Il Papa lamenta poi che “purtroppo, in alcuni contesti di guerra e di conflitto violento, sono presi di mira il personale sanitario e le strutture che si occupano dell’accoglienza e assistenza dei malati. In alcune zone anche il potere politico pretende di manipolare l’assistenza medica a proprio favore, limitando la giusta autonomia della professione sanitaria. In realtà – avverte Francesco – attaccare coloro che sono dedicati al servizio delle membra sofferenti del corpo sociale non giova a nessuno”.



Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube