Business | Articoli

Autoimprenditorialità: come avviare un’attività

15 Maggio 2014
Autoimprenditorialità: come avviare un’attività

Beneficiari, condizioni e termini per avviare un’attività usufruendo delle agevolazioni statali.

 

Anche l’Italia ha introdotto misure specifiche per promuovere l’attività imprenditoriale e il lavoro dei giovani attraverso l’offerta di servizi speciali per chi desidera avviare una propria attività o ampliare un’attività già esistente, nelle aree economicamente svantaggiate dal Paese, non solo al Sud, ma anche al Centro-Nord.

Il quadro unitario in materia di agevolazioni per l’autoimprenditorialità è fissato in una legge del 2000, con ulteriori stanziamenti del 2014 [1] per 26 milioni di euro.

Possono beneficiare delle agevolazioni le società, incluse le cooperative di produzione e lavoro e le cooperative sociali, composte prevalentemente da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che presentino progetti per l’avvio di nuove iniziative:

a) per la produzione di beni nell’agricoltura, nell’artigianato, nell’industria e fornitura di servizi alle imprese;

b) per la fornitura di servizi nei beni culturali, nel turismo, nella manutenzione di opere civili e industriali, nell’innovazione tecnologica, nella tutela ambientale, in agricoltura e trasformazione dei prodotti agricoli.

L’importo massimo dell’investimento è di 2.582.000 euro per la produzione di beni e servizi e di 516.000 euro per la fornitura di servizi. Vengono erogati sia contributi a fondo perduto che mutui agevolati.

Come funziona l’autoimprenditorialità: soggetti beneficiari

Micro e piccole imprese, medie imprese se in forma di cooperativa sociale già esistenti, costituite in maggioranza, numerica e di capitale, da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni, residenti nei territori agevolati. Sono escluse le ditta individuali, le società di fatto e le unipersonali.

 

Settori

– Produzione di beni e servizi alle imprese

– Fornitura di servizi compresa la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli.

Interventi

– Creazione di nuove imprese

– Ampliamento di imprese esistenti.

 

Importo dell’investimento

– Il limite massimo è di 2.582.000 euro per la produzione di beni e servizi alle imprese

– Il limite massimo è di 516.000 euro per la fornitura di servizi.

Natura delle agevolazioni

– Contributi a fondo perduto e mutuo agevolato sugli investimenti

– Contributi a fondo perduto sulle spese di gestione per l’avvio dell’attività

-Contributi a fondo perduto sulle spese per la formazione/primo insediamento.

Entità del contributo

– Nel Sud all’80-90% dell’investimento, tra fondo perduto e finanziamento agevolato

– Nel Centro-Nord fino al 60-70% dell’investimento.

Risorse disponibili

Risorse stanziate programmaticamente dal Cipe.

Scadenza

Misura sempre attiva

Vorrei avviare un’attività di falegnameria nel mio comune di residenza, a Sciacca, in Sicilia. Ho diritto a finanziamenti a fondo perduto per ristrutturare la bottega?

Si, finanziamenti a fondo perduto vengono concessi per gli investimenti, come nel suo caso, che per le spese di gestione per l’avvio dell’attività e per la formazione.


note

[1] D.lgs. n. 185/2000, che trova attuazione nel regolamento approvato con il Dm 295/2001. Con il Dl 76 del giugno 2013 per il 2014 sono stati stanziati 26 milioni di euro.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube