Cronaca | Articoli

L’Italia conferma il suo impegno al fianco dell’Iraq

7 Gennaio 2020
L’Italia conferma il suo impegno al fianco dell’Iraq

Il viceministro degli Esteri Marina Sereni: «La situazione è a forte tensione, dobbiamo proteggere i nostri militari».

Parlando dell’impegno italiano in Iraq, il viceministro degli Esteri Marina Sereni su Radio Capital, ha dichiarato che «Abbiamo molti militari ad Erbil, il nostro contingente è in gran parte lì e ha una funzione di addestramento delle forze di sicurezza irachene e curde; lo stesso vale per i contingenti che sono in altre postazioni, in particolare a Baghdad».

Come riporta una nota stampa che la nostra redazione ha appena ricevuto dall’agenzia Adnkronos, il viceministro degli Esteri ha aggiunto che «Abbiamo semplicemente spostato un piccolo nucleo di militari che era ospitato in una base non considerata sicura e solo quel piccolo contingente è stato spostato momentaneamente. La situazione è a forte tensione, dobbiamo proteggere i nostri militari, in questo momento le missioni sono sospese e i militari sono nelle basi, ma se le condizioni politiche, e quindi se l’evoluzione del quadro iracheno lo consentirà, noi siamo pronti a rimanere e a mantenere i nostri impegni con l’Iraq».

“Nessuna ipotesi di ritiro” dei militari italiani dall’Iraq: è quanto sottolinea il ministero della Difesa.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube