Politica | News

Sardine: dopo le piazze arriva la “terza fase”

7 Gennaio 2020
Sardine: dopo le piazze arriva la “terza fase”

Le Sardine stanno organizzando un “momento di confronto”, simile ad un congresso; ma – precisano – non diventeranno un partito.

Dopo i successi nelle piazze, il movimento delle Sardine inizia ad organizzarsi e apre quella che i suoi esponenti chiamano “terza fase“. L’agenzia stampa Adnkronos ha raccolto oggi alcune dichiarazioni dei suoi esponenti per conoscere le prossime mosse, e qui trapela la notizia: ci sarà un congresso, probabilmente a marzo prossimo, ma non vogliono che venga chiamato così; piuttosto, spiegano, sarà un momento di confronto.

Quella che si terrà in primavera (probabilmente a marzo “ma una data e un luogo ancora non ci sono”) “sarà una due giorni di confronto tra tutte le Sardine, ma non chiamiamolo ‘congresso‘”. Così all’Adnkronos il movimento delle Sardine.

“In occasione della manifestazione di Piazza San Giovanni dello scorso 14 dicembre abbiamo annunciato una ‘terza fase‘”, spiega
il movimento nato in Emilia Romagna, “e dopo le elezioni regionali del 26 gennaio partirà questo nuovo confronto”. Ma “non diventeremo un partito“, assicurano le Sardine. “Ci stiamo strutturando perché stiamo crescendo sempre di più ed è giusto guardarci in faccia e confrontarci”.

La mossa registra immediate adesioni, soprattutto dalla sinistra: “Quando chi intende dare il proprio contributo alla vita pubblica attraverso un’azione collettiva, decide di confrontarsi democraticamente al proprio interno per condividere regole e contenuti, è sempre una scelta positiva, nel solco di quanto prescritto nella nostra Costituzione. Buon lavoro dunque alle Sardine che hanno annunciato il loro primo congresso nazionale nelle prossime settimane”. Lo dichiara la senatrice Pd Valeria Fedeli.

Critiche, invece, dalle opposizioni: Roberto Calderoli, vice presidente del Senato ed esponente della Lega, dichiara: “Evviva, la mamma dei sinistrorsi è sempre incinta e continua a partorire un altro partito dopo Sel, Sinistra Italiana, Articolo 1, Possibile, Leu perché anche le Sardine,  che del resto sono organiche alla sinistra, fanno un loro congresso per darsi struttura e gerarchia e quindi diventano l’ennesima partito alla sinistra del Pd. Cosi delle Sardine, una volta strutturate e organizzate, alla fine resteranno solo quelle in scatola”, conclude Calderoli.


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube