Diritto e Fisco | Articoli

Cosa conviene: diesel o Gpl?

9 Gennaio 2020 | Autore:
Cosa conviene: diesel o Gpl?

Vantaggi e svantaggi di un’auto alimentata a gasolio o a gas: costi di carburante ma anche di manutenzione diversi, limiti in città.

Devi comprare un’auto e ti stai chiedendo quale può essere la scelta migliore per risparmiare. Se usi la macchina per lavoro o se fai tanti chilometri ogni giorno per andare al lavoro e tornare a casa, probabilmente non vorrai un’auto performante ma senza lasciarti ogni mese mezzo stipendio in carburante. Se invece la utilizzi poco, ti chiederai se puntare solo sul risparmio al distributore sia la cosa giusta. Complessivamente, cosa conviene: diesel o Gpl?

C’è, poi, un altro aspetto da considerare ed è quello relativo alla salvaguardia dell’ambiente. Oggi le leggi vanno sempre di più in quella direzione, premiando chi sceglie l’auto ecologica e penalizzando – anche con i blocchi della circolazione – chi acquista una macchina con delle emissioni alte. E questo potrebbe essere un punto a favore del Gpl rispetto al diesel.

Il pareggio potrebbe arrivare dal punto di vista della manutenzione. La sfida tra gas e gasolio dal meccanico è sicuramente vinta da quest’ultimo. I costi di manutenzione di un’auto a Gpl, a partire dal normale tagliando, sono sicuramente più elevati.

Valutando, quindi, pro e contro vediamo cosa conviene: diesel o Gpl.

Diesel: quanto conviene?

Ricordi il caso Dieselgate, cioè lo scandalo che qualche anno fa coinvolse alcuni grossi marchi di auto che truccavano i test sulle emissioni dei motori a gasolio? Da allora, si era notato un calo vistoso nelle vendite delle auto diesel, probabilmente perché molti automobilisti non si fidavano più ad acquistare una macchina che avrebbe comportato delle restrizioni. D’altra parte, in molte città europee, comprese alcune italiane come Milano, si è deciso di limitare la circolazione dei veicoli alimentati a gasolio.

Questo ha penalizzato non poco un mercato che, fino a non molto tempo fa, era visto come la soluzione ottimale per chi doveva fare tanti chilometri, al punto che il prezzo delle auto è sceso fino a raggiungere praticamente quello delle macchine con motore a benzina. Quindi, a parità di prezzo, chi non vuole l’auto a gas sceglie quella a gasolio, che ha un costo al distributore decisamente inferiore rispetto alla «verde».

Il vantaggio del motore diesel a confronto con quello Gpl è che ha una durata più lunga. Si fanno molti più chilometri ed hanno bisogno di meno manutenzione. Inoltre, non hanno limitazioni nei parcheggi chiusi.

Gpl: quanto conviene?

Il punto di forza dell’auto a Gpl è sicuramente quello del costo del carburante. Mentre il diesel alla pompa viene venduto mediamente tra 1,55 e 1,60 euro, il gas supera di poco i 60 centesimi. Significa un euro in meno al litro. C’è da sottolineare, però, che la macchina a Gpl non si avvia con il gas, ma con la benzina. Per questo motivo, hai sempre bisogno di qualche litro di «verde» nel serbatoio, il che rappresenta – anche se non di molto – un costo aggiuntivo. Di solito, con un pieno di gas si percorrono circa 300 chilometri, cioè meno della metà di quelli che si fanno con un diesel.

Un vantaggio notevole è quello di non avere delle limitazioni quando i Comuni decidono i blocchi del traffico. Puoi girare liberamente, in alcune città, anche nelle zone a traffico limitato, cioè quelle riservate ai veicoli a basse emissioni di CO2.

Poi, parte l’elenco degli svantaggi rispetto al diesel. E il primo, per quanto possa sembrare paradossale, riguarda proprio il prezzo del carburante. Non raggiungerà, certo, quello del gasolio. Ma l’aumento della domanda, anche in previsione di un calo delle vendite del diesel per le penalizzazioni di cui parlavamo prima, può inevitabilmente far salire il costo del gas. Va detto anche che per il rifornimento c’è sempre bisogno di un operatore al distributore: il self-service non è consentito.

Altro neo del Gpl in confronto con il diesel è quello della manutenzione. In un’auto a gasolio bisogna cambiare olio e filtri di norma tra i 15mila ed i 20mila chilometri. La manutenzione ordinaria di una macchina a Gpl va fatta più o meno ogni 20mila chilometri. Ogni 30mila, però, occorre fare un controllo delle punterie.

C’è, poi, un passaggio obbligatorio per chi ha un’auto a Gpl, ed è quello del cambio della bombola quando la macchina arriva ai 10 anni. Un costo non indifferente (si parla di almeno 700 euro solo per la bombola, più la mano d’opera). Inoltre, prima di arrivare ai 90mila chilometri bisogna superare un controllo di tutto l’impianto al termine del quale verrà rilasciato un certificato di collaudo.

Le prestazioni di un’auto a Gpl sono decisamente inferiori a quelle del diesel: potenza e velocità sono più basse.

Inoltre, il bagagliaio è per forza di cose più limitato, perché una parte è dedicata proprio all’impianto del gas, sistemato normalmente al posto del ruotino. Se, malauguratamente, si buca una gomma, si avrà a disposizione il kit di emergenza, cosa tra l’altro non semplice di utilizzare.

Diesel o Gpl: cosa conviene?

In sintesi: il diesel conviene a chi fa tanti chilometri e vuole un’auto con prestazioni più grintose, con un bagagliaio più ampio, con libero accesso ai parcheggi chiusi, che consenta di risparmiare sulla manutenzione e di fare rifornimento a qualsiasi ora in qualsiasi posto grazie alla possibilità del self-service.

Il Gpl conviene, invece, a chi di chilometri non ne fa così tanti, vuole risparmiare sul carburante ed ha bisogno di circolare ovunque in città, anche quando sono in vigore i blocchi del traffico.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube