Politica | News

Primo sondaggio 2020: ecco come vanno i partiti

8 Gennaio 2020
Primo sondaggio 2020: ecco come vanno i partiti

Piccoli ma significativi i movimenti delle opinioni degli italiani nel primo sondaggio realizzato dopo l’approvazione della manovra finanziaria.

Svolto il primo sondaggio politico del 2020: la rilevazione  Ixé è stata diffusa nel programma televisivo Carta Bianca su Rai 3. Si accentuano le tendenze manifestate nei mesi scorsi e specialmente quelle della recente indagine, l’ultima del 2019, svolta nei giorni caldi che hanno preceduto l’approvazione della manovra economica.  Adesso il giudizio degli italiani è ancora più netto. Il periodo compreso dalla rilevazione è recentissimo, tra il 3 ed il 7 gennaio.

La Lega è ancora il calo: scende dal 29,9% al 29,5 ma, pur allontanandosi dalla soglia simbolica del 30%, il partito guidato da Matteo Salvini rimane al primo posto. Non si ferma invece la crescita di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che rimane sulla doppia cifra, e sale al 10,7 dal precedente 10,5 per cento.

Nell’area della maggioranza di governo, leggera risalita del Movimento 5 Stelle che, malgrado i recenti abbandoni di alcuni parlamentari, guadagna lo 0,2%, passando dal 16 al 16,2 per cento. L’apparente “pace fatta” tra il leader Luigi Maio e il segretario del Pd Nicola Zingaretti nell’ultimo incontro di vertice (ma ne è previsto un altro nei prossimi giorni) non ha fatto altrettanto bene al Pd, che sconta un lieve calo, al 20 dal 20,2 per cento. Non decolla, invece, Italia viva, che rimane ferma al 3,6 per cento.

Tornando all’area di opposizione, Forza Italia mantiene la sua posizione di terzo partito del centrodestra e registra una piccola crescita arrivando al 7,3%, dopo che era risultata al 7 per cento nell’ultima rilevazione. Sempre altissime le quote degli indecisi: coloro che si asterrebbero se si andasse al voto sono, oggi, il 35,5%, vale a dire che il “partito del non voto” è il più numeroso.

Quanto alla fiducia nei leader, il primo posto è per il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con il 40% dei consensi, seguito dal poderoso 33% di Giorgia Meloni che sorpassa seppur di poco Matteo Salvini (32%); più indietro il segretario del Pd Nicola Zingaretti (26%) ed il capo politico del M5S Luigi Di Maio (23%); rimane il fatto che per tutti i big la fiducia diretta che gli italiani esprimono nei loro confronti è superiore a quella del loro partito o movimento di riferimento.

note

Autore immagine: 123rf.com


3 Commenti

  1. Vi ringrazio molto perchè siete il primo organo di informazione che fra le altre percentuali indica in modo chiaro ed esemplare la percentuale degli italiani che si astengono dal voto “partito del non voto” percentuale che è addirittura del 35,5% il primo partito in Italia!!!
    Spero che i veri partiti capiscano questi dati assieme al significato del recente movimento delle sardine!!!
    Grazie e cordiali saluti.
    Rinaldin Franco

  2. I sondaggi sono solo e sempre uno strumento di potere, disorientano chi è ha le idee già confuse e portarli dove il potere vuole, chiaramente questo non accade con chi le idee le ha ben delineate, ma vista la situazione italiana è facile strumentalizzare, basta pensare che non hanno mai varato una legge elettorale efficiente ad eleiminare le decine di partitini minori che frammentano il potere di governo, semplice hanno bisogno di alleanze senza nulla togliere ad amici e parenti, come si dice “Culo e camicia” e così aumentano le poltrone.

  3. Tutti questi politici e partitini hanno rotto il ca…….
    Non riesco a capire come fanno a fare leggi immediate per metterla nel cu……ai cittadini e non riescono a fare lo sbarramento al 5%, in modo tale che tutti sti partitini spariscano dalla circolazione.
    Inoltre sanno fare solo le manovre economiche dando sempre le mazzate ai cittadini con tasse!!!!tasse!!!! e tasse!!!.
    Dovrebbero essere loro a dare l’ esempio togliendosi 3.000,00€ dal loro stipendio visto che ne prendono quasi 15.000,00 senza contare poi tutte le cose che hanno gratis!!!!!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube