Politica | News

M5S nella bufera, verso la scissione

10 Gennaio 2020
M5S nella bufera, verso la scissione

Sta per nascere Eco: il nuovo gruppo di Lorenzo Fioramonti che racchiude i grillini delusi.

Il M5S è nella bufera, il momento forse più duro della sua breve storia. Ormai, la spaccatura è conclamata. Non c’è più possibilità di salvare il MoVimento dalla scissione che, dal giorno delle dimissioni di Fioramonti, ha preso la discesa. È proprio l’ex ministro a guidare i delusi e a rappresentare il malcontento dei grillini nei confronti della leadership. L’altro ieri ci sono stati altri due nuovi addii e un’altra decina di parlamentari è pronta a lasciare. Gli ex pentastellati si stanno raccogliendo in un nuovo gruppo – il nome è Eco – cui lavora guarda caso proprio Lorenzo Fioramonti. 

Nel frattempo, sembra che il vertice non faccia nulla per trattenere i dimissionari. Anzi, proprio ieri sono partite le lettere dai probiviri verso i 47 ritardatari delle restituzioni degli stipendi. 

Dall’altro lato, tre senatori hanno inviato una lettera con un forte attacco al doppio incarico di Luigi Di Maio e alla piattaforma Rousseau gestita dall’associazione omonima guidata da Davide Casaleggio, ieri avvistato alla Camera.

«È un tema da stati generali (previsti in primavera, ndr), che vedranno la partecipazione di tutti», sottolineano fonti vicine al leader, aggiungendo che il documento è stato firmato «solo da tre senatori». «In realtà è stato condiviso da molti», chiarisce Crucioli al Sole 24 Ore, negando con fermezza che si tratti di un documento di rottura o contro Di Maio e che costituisca l’embrione per un nuovo gruppo di “responsabili”: «È una proposta, proprio in vista degli stati generali, per far emergere l’esigenza diffusa di migliorare il M5S, alla luce dell’esperienza di governo». Rivoluzionaria la riforma interna invocata, a partire dal vertice: via la figura del capo politico, da sostituire con un «organismo collegiale democraticamente eletto», rappresentativo tanto delle diverse anime del M5S quanto dei territori. Con una «netta separazione tra le cariche interne del Movimento e quelle di governo». 

La scissione nel M5S preoccupa non poco il premier Conte che proprio sui grillini basa tutto il proprio consenso. L’eventuale gelo all’interno della maggioranza potrebbe portare una crisi di governo e alle elezioni anticipate. Se, infatti, non c’è già tra gli stessi pentastellati condivisione sulle linee guida dell’esecutivo, come mai potrà esserci con gli altri partiti (Pd e Italia Viva, in prima linea)?

Per sanare il contrasto, qualcuno ha proposto di cancellare la restituzione degli stipendi parlamentari in cambio di una cifra forfettaria di 300 euro mensili da versare all’associazione Rousseau per il mantenimento della piattaforma. Insomma, addio principi.


2 Commenti

  1. Per lustri e lustri ci siamo meravigliati degli intrallazzi dentro e fuori dal parlamento… per arrivare a questi incompetenti… a questi pseudo-soloni, a questi fac-simile di ministri ed eccellentissimi tecnici. La statura carismatica del nostro pilota della Farnesina, non molto dissimile da quell’altro genio che capitanava la Concordia, è un insulto, un oltraggio al comun senso del pudore! Come quell’altro… ministro della Giustizia o quello dei Lavori pubblici, brillantemente interpretati da Crozza nelle sue parodie. E’ proprio vero che al peggio non c’è mai fine! Ai Mercati generali servono sempre delle braccia… c’è posto anche per LORSIGNORI, sic! Speriamo si tolgano presto dai piedi e che il popolo italiano, fatto gregge, si dia una mossa e si svegli… Anche se ci credo poco… Il buonsenso è un po’ che làtita… dalle nostre parti…

  2. La politica e solo una fogna a cielo aperto dove sguazzano e si trastullano tanti rospi parassitando sulle spalle dei poveri che hanno schiavizzato e resi dei falliti.il peggio e ché tutto peggiora sia di numero di rospi che di partiti fanno scissioni esfornano come nuove fabbriche per parassitare su quel poco che rimasto ma nulla dura in eterno ….si affogheranno nella loro stessa fogna di merda luquida

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube