Lifestyle | Articoli

Wedding planner: le nuove tendenze

10 Gennaio 2020
Wedding planner: le nuove tendenze

Quali sono le figure professionali che stanno emergendo e che, nei prossimi anni, saranno sempre più richieste per l’organizzazione di un matrimonio?

Si parla tanto di wedding planner per la realizzazione di un matrimonio da favola. Ma di cosa si occupa questa figura così desiderata nel mondo nuziale? Quali sono le nuove tendenze in fatto di wedding planning?

“Se da un lato la figura del wedding planner, seppur con tutte le difficoltà che ancora incontra, sta cercando di acquisire sempre più autorevolezza agli occhi dei futuri sposi, dall’altro lato il settore wedding presenta ancora notevoli carenze di figure professionali più strutturate e di nicchia”. È quanto afferma Ines Pesce (professionista del settore marketing e comunicazione) in una nota che la nostra redazione ha appena ricevuto dall’agenzia Adnkronos.

“La società – spiega – è ormai in continua evoluzione, le stesse necessità del mercato stanno cambiando al punto tale da richiedere la nascita di nuove professioni per sopperire alla domanda di professionisti sempre più specializzati”.

“Il matrimonio – chiarisce – è ormai considerato al pari di un vero e proprio evento e come tale deve essere gestito, prestando attenzione ad ogni minimo dettaglio, impossibile pensare che oggi tutto dipenda da un singolo wedding planner. Come in ogni organizzazione che si rispetti, è necessario avere professionisti con ruoli precisi pronti ad occuparsi di alcuni aspetti peculiari della giornata grazie alle loro skill specifiche”.

Tra queste nuove figure che stanno emergendo, Ines Pesce ne ha identificate alcune che nei prossimi anni saranno sempre più richieste e nella definizione delle quali oggi c’è ancora molta libertà di azione per emergere e costruirsi una solida expertise e professionalità.

Social media wedding concierge

Non c’è evento ormai che non venga vissuto due volte: di persona e sui social. Entrambi rigorosamente in tempo reale, in molti casi. I social network hanno rivoluzionato il modo non solo di comunicare quanto di raccontare e raccontarsi alla propria platea di amici e follower, motivo per il quale il social media wedding concierge potrebbe sicuramente diventare una nuova figura emergente in Italia.

Questo ruolo, ideato dalla catena WHotels di New York già qualche anno fa, ha il compito di costruire una narrativa social intorno all’evento che non si limita solo al giorno della cerimonia bensì, eventualmente, comprenderà anche il dietro le quinte del matrimonio: dalla scelta dell’abito da sposa alla creazione di una gallery della luna di miele su Pinterest. Questa professione è quotata in America per ben 3.000 dollari a matrimonio e ad oggi in Italia non ha ancora un suo professionista di riferimento.

Wedding e-commerce

Pur acquistando quotidianamente sempre più beni di consumo online, gli sposi ancora oggi prediligono la via tradizionale dell’acquisto nei negozi fisici per quel che concerne l’organizzazione del matrimonio. Che sia la scelta della wedding planner, il fotografo, il fiorista o, ancor più, l’abito da sposa, l’acquisto si conclude in atelier e gli sposi sono disposti a fare anche parecchi chilometri pur di incontrare il professionista giusto per il loro evento.

Se però è vero che gli Stati Uniti sono pionieri di tendenze, l’ultimo Wedding industry report Usa (2018) informa che, su un totale di 54,4 miliardi di dollari spesi per il giorno del sì, gli acquisti online (via computer o smartphone) hanno raggiunto gli 8,2 miliardi di dollari e i vestiti da sposa nel 14% dei casi sono stati acquistati sul web. Un dato che oggi non è ancora considerevole ma che deve essere sicuramente tenuto in considerazione da chi vuole entrare in maniera innovativa nel mercato del lavoro del wedding e sfruttare così un futuro vantaggio competitivo.

Wedding influencer

L’influencer nel mondo wedding è ancora oggi quel professionista del settore con un certo seguito che racconta la propria professione e che, incidentalmente, fornisce agli sposi informazioni utili sull’organizzazione delle nozze. In Italia sono ancora molto poche le figure che possono essere definite ‘di riferimento’ e, quindi, influenti in questo settore. Mancano quindi personaggi di spicco in grado di influenzare le scelte d’acquisto degli sposi come già fanno le note testate di settore.

Wedding show manager

Oggi un evento come il matrimonio non può che avere tra i suoi obiettivi quello di essere estremamente accattivante anche per il social dell’estetica per eccellenza: Instagram. Diventa quindi fondamentale riuscire a creare momenti d’intrattenimento tali da stupire i propri ospiti. Basti pensare al matrimonio più social degli ultimi anni, quello di Chiara Ferragni e Fedez, i quali hanno sorpreso i propri invitati addirittura montando un Luna Park.

Gli sposi millennials pongono infatti parecchia attenzione al divertimento dei propri invitati durante il ricevimento; la classica band musicale perciò non basta più. Qui entra in gioco il wedding show manager, un professionista specializzato in show per matrimoni che propone agli sposi spettacoli come il cake mapping, la digital singer, performer vari e circensi.

“Ci troviamo di fronte – commenta Ines Pesce – a 4 professioni che possono davvero avere un impatto incisivo sul mondo del wedding e che rappresentano delle opportunità lavorative per chi nutre una forte passione nei confronti di questo settore: come per ogni attività, un’intensa formazione e una pratica costante possono portare a raggiungere l’eccellenza professionale”.


4 Commenti

  1. Io ho organizzato da sola il mio matrimonio e, vi assicuro, che il risultato è stato straordinario. Non c’è bisogno di tutte queste cose per realizzare qualcosa di memorabile e ben organizzato. Certo, mi sono rivolta a fotografi e videomaker, ma tutto ciò che riguardava i fiori e l’allestimento della sala, la chiesa, il ristorante, gli abiti anche delle damigelle, i palloncini ecc ce ne siamo occupati noi (io e il mio attuale marito, con l’aiuto delle nostre famiglie, dei testimoni e delle damigelle). Poi, chi non ha gli amici social che postano qualsiasi cosa? E abbiamo avuto anche l’aspetto social. Insomma, non è necessario chiamare il wedding planner e tutto il resto.

  2. IO penso che la figura del wedding planner sia fondamentale per l’organizzazione di un matrimonio. Non saprei come trovare tutto ciò che desidero a prezzi vantaggiosi e avere un rfisultato che possa soddisfare me ed i miei invitati.

  3. Wedding planner? Ma un tempo tutte queste cose non c’erano ed io mi sono sposata tranquillamente senza chiedere a nessuno l’aiuto… Vabbè ora queste nuove generazioni non sanno più come spendere i soldi

  4. Basta organizzarsi un po’ in anticipo e senza troppa fretta, fare tutto con calma e pianificare tutto,

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube